Maturità, ecco le tracce scelte dal ministro Fedeli

Maturità, ecco le tracce scelte dal ministro Fedeli

Scuola

Maturità, ecco le tracce scelte dal ministro Fedeli

Maturità
Fedeli ha scelto le tracce

La Ministra Fedeli ed il Coordinatore Branca hanno scelto tra centinaia di proposte, le tracce delle prime due prove scritte per l’esame di Maturità.

Maturità ormai davvero vicina per migliaia di studenti italiani, che come ormai è consuetudine, inizieranno a fare i conti con le possibili tracce scelte dal Ministero dell’Istruzione.

A dare la comunicazione ufficiale degli argomenti scelti per il famoso e tanto temuto tema di maturità e della seconda prova scritta, è stato Francesco Branca, che attualmente ricopre presso il Ministero stesso il ruolo di coordinatore della struttura tecnica degli esami di Stato.

Nell’era di internet e dei social media, la comunicazione ai tanti studenti che affronteranno le prime due prove d’esame per la Maturità, non poteva non avvenire attraverso un video diffuso dal canale social del Ministero dell’Istruzione.

Francesco Branca non ha fatto tutto da solo, anzi, tutt’altro. Insieme a lui ha cooperato la stessa Ministra Fedeli (68 anni il prossimo luglio). Branca e Fedeli hanno scelto le tracce tra le centinaia pervenute da un gruppo di esperti, che per quanto noto, collaborano con la struttura degli Esami di Stato.

In attesa di sapere su che cosa verteranno queste tracce, studenti (e naturalmente famiglie), sappiano che per quanto detto dal coordinatore Francesco Branca, esse sono “belle ed interessanti”.

Di più, la scelta di Branca e Fedeli è caduta su argomenti coerenti con il percorso di studi effettuati dagli studenti.

Sempre attraverso il video diffuso dal social del Ministero, Branca ha rivolto un cordiale in bocca al lupo alle ragazze ed ai ragazzi che approcceranno la prova di Maturità.

Più in generale il video attraverso il quale si sono rese note le scelte delle tracce delle prime due prove scritte, rientra in una Campagna portata avanti dal MIUR intitolata, non a caso, “No Panic”.

Questa iniziativa ha per obiettivo quello di mantenere aggiornati gli studenti, favorendo il loro avvicinamento all’esame più importante del loro attuale percorso di studio, in modo consapevole e sereno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche