Meccanico fiorentino evasore totale COMMENTA  

Meccanico fiorentino evasore totale COMMENTA  

Meccanico
Meccanico

Un meccanico fiorentino, che ha aperto la propria officina nel 2008, non ha mai presentato le scritture contabili evadendo il fisco completamente.

L’uomo, originario di Grosseto, aveva trasferito la sua attività da Firenze città a Pontassieve e fino al 2005 aveva pagato regolarmente tasse e contributi. Prima del trasferimento nel 2006 ha chiuso l’attività e si è trasferito.


Dal 2008 però il meccanico, che ha continuato la propria attività emettendo regolare ricevuta ai propri clienti si dimenticava di registrare le ricevute e le transazioni avvenute. Di conseguenza non versava nè le tasse nè i contributi previdenziali dovuti.


La Guardia di Finanza ha calcolato che l’uomo abbia evaso tra il 2008 e il 2009 ricavi per 702 mila euro e abbia omesso di versare iva per 82.800 e ritenute previdenziali, assistenziali e IRAP per circa 10 mila euro.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*