Medcom giunge alla seconda edizione

Catania

Medcom giunge alla seconda edizione

“MedCom è un’occasione da non perdere per approfondire una tematica sempre più attuale, ma soprattutto per discutere del ruolo dei sistemi locali e della loro cooperazione in chiave di sviluppo dell’area Euro – mediterranea”. Queste le parole con cui il presidente della Provincia di Catania, Giuseppe Castiglione, nella doppia veste di vertice di un sistema locale e coordinatore di una rete di sistemi, sia in ambito nazionale che europeo (oltre a essere presidente dell’UPI è stato recentemente nominato presidente della Confederazione Europea dei Poteri Locali Intermedi – CEPLI), insieme al preside della Facoltà di Lettere e Filosofia Enrico Iachello e al presidente CERPMED, Centro studi e Ricerche sulle Relazioni Pubbliche nel Mediterraneo, Amanda Jane Succi, ha presentato MedCom 2010, il Simposio Intermediterraneo sulle Relazioni Pubbliche che si terrà il 19 e il 20 Novembre 2010 presso l’Auditorium della Facoltà di Lettere e Filosofia (ex Monastero dei Benedettini) di Catania. Il convegno, giunto quest’anno alla seconda edizione, affronterà la tematica “Sistemi locali nell’area Euro-Med.

Competizione o cooperazione? Il ruolo delle Relazioni Pubbliche”. “MedCom è un’occasione per discutere di Enti Locali e dell’importanza della loro cooperazione all’interno del processo di scambio e di sviluppo economico, sociale e culturale dell’area Euro-Mediterranea – ha spiegato Amanda Succi. Attraverso i contributi di figure di spicco del mondo istituzionale, accademico e imprenditoriale – ha aggiunto – si attiverà un confronto e uno scambio di esperienze volte a trasformare il rapporto di competizione tra i sistemi locali in forme e in opportunità di cooperazione, al fine di innescare azioni di scambio, condivisione di know how e di progetti di comune interesse”. Un’occasione, dunque, per innescare un processo virtuoso di cooperazione tra sistemi locali, attraverso le relazioni, dirette e indirette, che vanno organizzate e gestite in maniera funzionale e strategica. ”L’Università e il mondo accademico nel suo complesso – ha sottolineato Iachello – rappresenta uno dei protagonisti vitali per lo sviluppo di un sistema locale. La rete delle università dell’area Euro-Mediterranea – ha aggiunto – hanno l’interesse di cooperare sullo sviluppo organico e condiviso di progetti finalizzati a offrire e fornire quelle opportunità legate alla crescita professionale e di competenza per gli studenti dell’area.

La facoltà di Lettere – ha concluso – attraverso MedCom, sostiene e promuove un forte momento di scambio culturale e professionale che riguarda prospettive di sviluppo concreto per il futuro lavoro dei nostri studenti”. Gli studenti universitari che seguiranno il convegno riceveranno un certificato di frequenza valido ad ottenere i crediti formativi, in base al corso di laurea di appartenenza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...