Mediatori professionali, specializzati e senza lavoro COMMENTA  

Mediatori professionali, specializzati e senza lavoro COMMENTA  

Ecco un appello di un gruppo di Mediatori professionisti, oggi senza lavoro e in attesa che la mediazione civile torni ad essere obbligatoria nel nostro ordinamento giuridico.


“Per acquisire la qualifica di mediatore professionale o conciliatore specializzato abbiamo frequentato un Corso di specializzazione a pagamento, la formazione specialistica nel nostro Paese non è affatto gratuita. Tutti laureati, noi mediatori abbiamo studiato approfonditamente le tecniche di risoluzione alternativa delle controversie e, a onore del vero, le abbiamo applicate per un anno circa. Alcuni, più bravi e capaci, hanno raggiunto numerosi accordi soddisfacendo gli interessi reciproci delle parti, come è nello spirito della mediazione.


Poi la sentenza della Corte Costituzionale è arrivata come una doccia fredda, congelando la mediazione obbligatoria e costringendo noi mediatori professionali (circa un migliaio) a chiudere studi e attività. Non è colpa della crisi, in questo caso. Ma colpa di un Paese che forma i suoi giovani per poi condannarli a non lavorare. Tutti parlano della necessità di reintrodurre la mediazione civile obbligatoria dal punto di vista meramente tecnico, gli avvocati si arrogano il diritto di affermare che è un istituto inutile e dannoso.


Ma chi ha speso una parola, una soltanto, per l’esercito di mediatori e impiegati negli organismi di mediazione costretti a lasciare tutto e a ripiegare su altro, dopo essersi specializzati con sacrifici di tempo e denaro? Noi vorremmo che sui tavoli tecnici di chi deciderà sulla reintroduzione di questo istituto si parli anche di questo.

L'articolo prosegue subito dopo

Noi siamo tra quei disoccupati italiani che un lavoro ce l’avevano e ci abbiamo anche creduto. E abbiamo studiato per diventare seri e preparati in un campo non facile, dove in molti ci hanno messo i bastoni tra le ruote. Cosa ci aspetta in futuro? Dobbiamo abbandonare ogni speranza di tornare a svolgere il lavoro per il quale ci siamo specializzati? Grazie a tutti per l’attenzione”.

Mediatori professionali- Appartenenti a diversi Organismi di Mediazione e Iscritti Albo nazionale Mediatori- 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*