Medium Monti: «Qualcosa mi dice di non candidarmi»

Politica

Medium Monti: «Qualcosa mi dice di non candidarmi»

20121223-095108.jpg

In un’intervista più o meno informale con Repubblica Monti ha ribadito la sua indecisione sul da farsi per le prossime elezioni politiche: “Qualcosa mi dice di non candidarmi”, si riferirà agli spiriti? Su una possibile alleanza con Berlusconi, il premier uscente è netto:

“Non lo farò mai”. Monti poi da un’anticipazione su quanto dirà oggi in conferenza stampa ammettendo dei punti di contatto con il Pd: “Proporrò un programma che a mio avviso dovrebbe essere attuato fin dall’inizio, nei primi cento giorni del nuovo governo. Una legge aggiuntiva contro la corruzione; quella varata poche settimane fa è stata di fatto concordata con la cosiddetta ‘strana maggioranza’, ma è manchevole, consapevolmente manchevole di alcuni punti importanti. Bisogna completarla. Altrettanto bisogna fare con le liberalizzazioni. Bisogna rendere più penetrante l’azione antitrust in favore della libera concorrenza. Portare a termine l’impegno di abolizione delle Province. Cambiare la legge elettorale basandola sui collegi.

Dimezzare il numero dei parlamentari. Portare avanti la riforma fiscale. Difendere fino in fondo la riforma delle pensioni. Cambiare il welfare e creare un sistema generale di ammortizzatori sociali. E soprattutto investire nelle scuole superiori, nell’università e nella ricerca”.

Indispensabile per Monti un’alleanza post elettorale. Ne sapremo di più dopo la conferenza stampa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche