Medoro, Il Peste e la Volpe Anello

Libri

Medoro, Il Peste e la Volpe Anello

Minerbio – Agli autori della Maglio Editore, piccola ma intraprendente realtà editoriale bolognese, pare proprio che la parola “fine” non piaccia affatto. Ne è un esempio lampante GiamPiero Brenci che, con il suo libro “Istorie di un basilisco” (Maglio Editore, 2011), riesce a intrattenere con successo lettori e curiosi grazie al suo stile inconfondibile e alla natura fiabesca dei suoi personaggi.

L’evento

La rappresentazione teatrale avrà luogo domenica 22 gennaio 2012 nell’ambito del Befanone AVIS, presso il Teatro Palazzo Minerva – Via Roma, 2, Minerbio – a partire dalle ore 14:30. L’evento sarà organizzato dall’Associazione Culturale Babylonbus, per la regia di Maria Genovese. L’ingresso è gratuito, con un’offerta libera da devolvere all’AVIS. Un’occasione d’oro per reagalare anche ai più piccoli un pomeriggio all’insegna della letteratura e delle fiabe; un evento a scopo benifico a cui vale certamente la pena prendere parte.

L’autore, i personaggi e gli interpreti

Avevamo già discusso, in questa rubrica, di GiamPiero Brenci e del suo “Istorie di un basilisco” in occasione di una recente presentazione in quel di Bondeno -Ferrara. Trattandosi, in questo caso, di una rappresentazione teatrale ispirata alla sua Opera, meritano senza alcun dubbio una menzione anche gli interpreti che daranno vita, grazie alla loro recita, alla magia dei personaggi di Brenci: stiamo parlando di Gaia Bortolotti – nei panni di Medoro , Samuele Bortolotti – in quelli di Peste, Roberta Pagaini Solera – zia Adalcisa, Maria Genovese – Annabella, Claudia Madera – Maria, Ermes Bortolotti – Mastro Castagna e Giaiele Mattioli – la voce narrante.

E la storia continua…

Come suggeriscono scherzosamente gli organizzatori, “La visione degli adulti è consigliata con l’assistenza dei bambini”, a ricordare l’attenzione posta, da parte di autori e collaboratori, nei confronti dei più piccoli. Tuttavia “Istorie di un basilisco” rappresenta anche un’occasione per ripercorrere a ritroso la storia locale della provincia bolognese tramite una lettura semplice e divertente. Per chi fosse interessato ad approfondire l’argomento, segnalo il sito web www.basiliscohistory.it, con gli opportuni collegamenti a protagonisti e personaggi vari. E la storia continua…

Filippo Munaro

4 Commenti su Medoro, Il Peste e la Volpe Anello

  1. Sento di dover ringraziare per questo articolo: Credo abbia colto perfettamente lo spirito dell´intera iniziativa.
    E' indubbiamente divertente (oltre che impegantivo) portare in scena un testo: quando lo si fa per i bambini e con un testo come quello di Brenci cui ci siamo ispirati lo é ancora di piú. Quando si pensa ad un´opera rivolta ai bambini il lavoro che ne consegue é decisamente piú impegnativo, sia per chi scrive che per chi mette in scena: bisogna valutare livello e tempi di attenzione, linguaggio, interesse, colori, movimenti, caratteristiche dei personaggi che rimangano nella memoria, divertendo… é una bellissima sfida. Mettere in scena ¨Medoro, il Peste e la Volpe Anello¨ é stato decisamente entusiasmante… il 22 scopriremo se abbiamo visto giusto. Per ora, grazie a voi per l´attenzione… e grazie a Giampiero Brenci, per la generositá con cui ci regala la magia delle sue parole.

    • Davvero una bella iniziativa, elaborarne un articolo è stato un piacere. Sono certo che il 22 gli applausi non mancheranno! Buona fortuna

    • Davvero una bella iniziativa, elaborarne un articolo è stato un piacere. Sono certo che il 22 gli applausi non mancheranno! Buona fortuna

    • Davvero una bella iniziativa, elaborarne un articolo è stato un piacere. Sono certo che il 22 gli applausi non mancheranno! Buona fortuna

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...