Meetic: come organizzare incontri online

Web

Meetic: come organizzare incontri online

In rete esistono moltissimi siti di incontri, ma il più conosciuto e apprezzato dagli utenti è sicuramente Meetic #Loveyourimperfections.

Siti d’incontri online. Con questa sole quattro parole si apre un mondo. Un mondo che comprende scettici, persone disilluse, qualcuno che ha ancora delle speranze, altri che vogliono semplicemente provarci perché pensano non ci sia un unico modo per trovare quella persona unica che ti faccia star bene e tenga a te. Meetic è una fa parte di questo mondo.

Troppo sdolcinata? Probabile. Ma credere nell’amore, in qualsiasi forma esso si manifesti, è la cosa migliore che possiamo fare: nonostante tutte le delusioni e grazie a tutto l’affetto che sicuramente ogni giorno riceviamo, spesso senza accorgercene.

Sono da comprendere gli scettici e da ammirare quelli che invece decidono di crederci, mettendosi in gioco. Ormai si sentono sempre più spesso storie pazzesche di persone che si sono incontrate nelle maniere più inusuali e molte anche grazie ai siti d’incontri. Magari è proprio così che hanno scoperto di avere più che solo qualcosa in comune con l’altra persona.

E se non va bene, come direbbe il cantante “Bravi” si scrive semplicemente una nuova riga nel proprio diario degli errori e si va avanti. Perché non so se quando si chiude una porta si apre un portone, ma sicuramente ci sono altre possibilità che possono stupirci, a volte, pensate un po’, anche in maniera positiva.

Con tutti gli impegni che il millennio porta con sé è complicato trovare il tempo per costruire dei veri e propri rapporti sentimentali, troppe volte si è semplicemente dei compagni di cammino che stanno insieme solo per non stare da soli, e perché cercare qualcun’altro sarebbe troppo difficile. Ma queste non sono ottime motivazioni.

I siti d’incontri, come Meetic, senza dubbio aiutano in termini di tempo attuando una prima scrematura e permettendoci di avere più di un’occasione. Certo bisogna fare attenzione ricordandosi che la parte multimediale in realtà è fittizia, un semplice surrogato della vita vera che però non deve sostituirla.

Questo non vuol dire che non possa però costituire un punto di partenza. Meetic, a differenza di altri siti, ha capito che la parte umana in qualsiasi rapporto interpersonale non può mancare, ed ecco perché ha attivato anche il programma affinity, con tantissimi eventi dal vivo annessi organizzati per favori la socializzazione. E’ questo che cerca una persona quando si iscrive e per giunta paga un servizio, vuole incontrare quella persone con cui andare a prendersi un caffè o perché no, anche guardarsi un film al cinema ridendo complici delle battute di una commedia.

Meetic l’ha capito, e questo giustifica il successo del sito d’incontri più famoso e frequentato d’Europa.

Cos’è Meetic

Marc Simoncini è il fondatore di Meetic, una piattaforma da circa 164 milioni di euro (secondo le statistiche del 2012) ovvero la sua personale miniera d’oro in numeri binari. Queste cifre sono stati raggiunti grazie a un canone mensile che gli utenti devono pagare se vogliono entrare a far parte della community, prezzi che variano a seconda dei servizi che si vogliono ottenere.

“Sono stato povero, molto ricco, fallito e ora ancora molto ricco, almeno sulla carta”

Dichiara Simoncini in un’intervista.

Ha abbandonato l’università dopo uno stage fatto in un’azienda all’era del “pre-internet” e nel 1998 ha programmato il software di quello che poi sarebbe diventato Meetic, ovvero una società da milioni di euro che l’ha trasformato in un milionario, almeno sulla carta, il ché già non è per niente male.

Ebbe l’idea per la sua piattaforma durante una cena con dei cari amici. Erano tutti single, divorziati, o sentimentalmente a pezzi e si lamentavano delle loro disavventure, fu in quel momento che Marc (nome fortunato per i visionari informatici) decise di volerli aiutare dando alla luce Meetic. Per molti anni rimase indebitato nei confronti del padre a causa di un prestito che investì in una società di service IT che non andò molto bene fallendo, Meetic fu la sua scialuppa di salvataggio “l’unica cosa che contasse davvero” quella che lo ricattò facendolo diventare famoso in tutto il mondo.

Adesso si è trasformata in una scialuppa di salvataggio per molte persone spesso segnate da esperienze precedenti e che vogliono provare qualcosa di nuovo per trovare il o la loro “the one”. E Simoncini da quella famosa sera, seduto intorno ad un tavolo, aspettando la cena con i suoi amici dal cuore in mille pezzi, capì di voler rivolgersi a tutti loro lanciando un salvagente che li avrebbe riportati a bordo.

Alcune volte basta poco, anche solo cliccare il pulsante “enter” in quel sito che giudicavi troppo rosa e con troppi cuori per i tuoi gusti. Chi lo sa.

Come funziona

Dopo l’iscrizione, nella home di Meetic ci sono diverse opzioni alle quali si può accedere.

Per la ricerca ci sono diverse modalità:

  • Ricerca avanzata: in cui si possono inserire i criteri di ricerca per attuare una scrematura (età, passioni, caratteristiche, …) E’ molto utile e precisa.
  • Suffle: con la quale si possono scorrere 100 partner al giorno decidendo se piacciono oppure no. Modalità creata sulla falsa riga di “Tinder” dopo il suo successo.

Poi si possono contattare gli iscritti. Tramite E-mail, oppure la messaggistica istantanea ovvero la chat di Meetic.

Recentemente il sito ha anche aggiunto moltissimi eventi, gratis per gli iscritti, a cui gli utenti possono partecipare per incontrare nuove persone. Famosissima questa nuova funzione anche grazie alla massiccia pubblicità che è stata fatta.

Corsi di cucina, feste a tema, gite in montagna, serate danzanti e molto altro a seconda dell passioni di ognuno (Oltre 200 eventi in tutta Italia).

Naturalmente come ogni sito d’incontri, ma anche come ogni Social Network, bisogna fare attenzioni alle persone che si possono incontrare, visto che con uno schermo davanti è molto più semplice mentire che dal vivo. Per questo Meetic possiede la funzione “lista nera” per togliersi di torno gli scocciatori. Il sito inoltre invita di segnalare ai moderatori ogni anomalia comportamentale che può essere riscontrata negli altri utenti e di utilizzare la così detta netiquette per essere sempre gentile e rispettosi. Tra i consigli c’è anche quello di pubblicare almeno tre foto oltre a quella del profilo per risultare più credibili e affidabili.

Meetic può essere scaricato su computer, tablet e smartphone. E’ attivo in italia dal 2005 è il leader dei servizi di dating con oltre 300 storie che iniziano ogni settimana.

Rigorosa politica della privacy che si accetta nel momento dell’iscrizione.

Il sito possiede anche una sorta di blog nel quale degli addetti scrivono articoli per elargire consigli agli utenti come “13 canzone per dimenticare un ex” oppure “come continuare una storia d’amore dopo le vacanze” e molto altro.

Come iscriversi

Ci sono diverse fasi per procedere alla registrazione.

  1. Creare il proprio profilo compilando alcuni campi. Se si è Uomo/donna, che tipo di relazione si sta cercando, e la data di nascita.
  2. Poi ti chiederà di inserire un’e-mail e di procedere alla scelta del canone di pagamento. CI sono tre diversi formati: quello mensile da 29,90€ al mese; trimestrale da 17,90€ al mese Per un totale di (53,70€); semestrale da 12,90 € al mese (per un totale di 77,40€). Certamente non è un servizio economico, ma questo passaggio iniziale compie anche una specie di scrematura, per tutti quelli che non sono veramente interessati ad usufruire del sistema. Nel profilo potranno essere aggiunte poi delle informazioni per aiutare gli altri utenti con la funzione “ricerca” se possono trovare delle compatibilità. Elementi come una descrizione e la localizzazione.
  3. La terza fase è quella del questionario. Questo è necessario perché in base alle risposte (gusti, età, passioni, …) Meetic affinity cerca le persone più adatte all’utente, con più appunto affinità. Nonostante questo però c’è comunque la funzione di ricerca, anche “gps” per cercare persone non troppo lontane.
  4. Caricamento della foto che deve essere approvata dallo staff di meetic, per evitare che vengano messi vivi non “umani” (fatti al computer) o di animali per esempio o paesaggi. Questo passaggio non è obbligatorio.

Dopo aver compiuto tutti questi passaggi si può procedere all’esplorazione di Meetic.

Per pubblicizzarsi il sito carica le storie che hanno avuto successo per invogliare gli utenti ad iscriversi.

Come quella di Fabio e Valeria dove la distanza non è stata d’ostacolo nel fiorire del loro rapporto. Oppure Maria e Modesto che a sette anni dal loro primo messaggio adesso si sanno per sposare.

Di storie ce ne sono tante grazie alla nuova rubrica “Saranno famosi – Up to date” dove vengono intervistate le coppie che si sono conosciute ed incontrate grazie a Meetic, per vedere come sono andate le loro storie e quali sono i risultati del loro affetto.

Può diventare una bella esperienza oppure essere un buco nell’acqua, le recensioni e le opinioni a riguardo sono discostanti, ma questo è normale, d’altronde i modi, i tempi e le vie per trovare la persona giusta sono passi altamente soggettivi che non possono essere banalizzati.

Se pensate che questo possa essere un buon metodo per voi e volete provarci, qui troverete tutte le informazioni necessarie. Alla prossima.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche