Melaverde racconta i Kiwi del Cuneese COMMENTA  

Melaverde racconta i Kiwi del Cuneese COMMENTA  

Domenica 30 dicembre, alle 11.50 su Canale 5, nuovo appuntamento con “Melaverde”, il programma dedicato ad agricoltura, ambiente e tradizioni italiane, condotto da Edoardo Raspelli ed Ellen Hidding.

Dopo le puntate andate in onda da Rivoli (con la carne di Razza Bovina Piemontese allevata dalla famiglia Scaglia), da Borgo San Dalmazzo con i canditi della Agrimontana Melaverde è per l’ennesima volta in Piemonte.

In questa puntata rivediamo Edoardo Raspelli che è vicino a Cuneo, nella zona di Verzuolo, alla scoperta di un frutto d’inverno: il kiwi. L’Italia è il maggior produttore ed esportatore al mondo di kiwi e il Cuneese è la seconda area produttiva in Italia dopo Latina. Seguiremo la raccolta dei frutti e la loro lavorazione all’interno di uno stabilimento. Non tutti sanno che ci sono moltissime specie di kiwi, ma la più diffusa al mondo e la Hayward, che copre circa il 95 per cento del mercato. Il kiwi è una pianta originaria della Cina Orientale e la sua coltivazione è cominciata in Nuova Zelanda nei primi anni del ‘900. In Italia il grande boom produttivo è iniziato negli Anni ’70.

Nella puntata sul kiwi, la cui logistica è stata seguita da Coldiretti Cuneo, saranno presenti Michele Quaglia, presidente della Coldiretti di Saluzzo e presidente del Creso, che con Mattia Quaglia presenteranno la raccolta del kiwi. I tecnici dell’agenzia 4A Cesare Gallesio e Luca Castellino parleranno della consulenza tecnica in campo svolta da Coldiretti Cuneo. Infine il giovane pasticcere Luciano Varetto della pasticceria Scarafia di Savigliano mostrerà l’utilizzo del kiwi nell’arte bianca.

L'articolo prosegue subito dopo

Dice Giacomo Tiraboschi ideatore e produttore di Melaverde “Con lo spostamento da Rete 4 a Canale 5 di Melaverde, i risultati sono molto buoni, addirittura straordinari: l’altra domenica il programma di ”agricoltura ambiente natura” ha avuto uno share del 15,20% con 2.089.000 spettatori in tutta l’ora di trasmissione. Ma la seconda parte, pur dopo la lunga pausa pubblicitaria, ha toccato il 16,92% e nel target commerciale addirittura il 18%.
Concludono Marcello Gatto e Bruno Rivarossa, presidente e direttore di Coldiretti Cuneo: ”Melaverde ci consente di presentare a milioni di italiani le nostre eccellenze agroalimentari. L’attenzione che la trasmissione dedica al territorio piemontese rappresenta una valorizzazione e un riconoscimento all’imprenditorialità agricola che da noi ha raggiunto traguardi di grande rilievo sia sotto l’aspetto tecnico che economico”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*