Memori: il dispositivo che rende i nostri ricordi interattivi

Memori: il dispositivo che rende i nostri ricordi interattivi

Tecnologia

Memori: il dispositivo che rende i nostri ricordi interattivi

Memoria
Memoria: come migliorarla con integratori naturali

Memori è un cassetto dei ricordi digitale che trasforma il pensiero in un’esperienza interattiva

Un azienda bolognese specializzata in piattaforme Web, mobile e IoT, ha annunciato un progetto abbastanza particolare per memorizzare i nostri ricordi.

Memori è un cassetto dei ricordi digitale che trasforma il pensiero in un’esperienza interattiva, uno scrigno stilizzato dove all’interno è possibile inserire testo, immagini e registrazioni.

Ciò che lo rende davvero unico è però la possibilità di trasformare i ricordi in un’esperienza. Tramite un sistema di tag riconosce gli oggetti che vi si poggiano sopra, recuperando automaticamente i ricordi legati all’oggetto stesso.

Collegandosi a Memori tramite computer o smartphone, l’utente può anche interagire con chi ha registrato il proprio pensiero, il sofisticato algoritmo ha imparato a rispondere come la persona che l’ha istruito, permettendo a quest’ultima di interagire con i ricordi e vivere delle affascinanti esperienze immersive. Bisogna specificare che una delle caratteristiche fondamentali di questo oggetto è l’indipendenza da dispositivi, e sistemi operativi, così nel tempo sarà sempre possibile accedere alle esperienze che vi sono state memorizzate.

Inoltre è possibile affidare a Memori le proprie risposte sui grandi temi del pensiero come la vita, l’amore, le sfide, gli obiettivi, gli insegnamenti o i consigli.

Questo prezioso scrigno dei ricordi interattivo sarà in grado di evocare l’impronta che abbiamo lasciato, potremo regalarlo ad amici e parenti per permettere loro di avere qualcosa di davvero particolare che riguardi il nostro Io.

Memori è stata sviluppata attraverso un lungo lavoro di ricerca da parte di Nunzio Fiore, programmatore e scrittore, mentre il concept è stato poi sviluppato nelle funzionalità e nel design da Eugenia Vallini. Secondo il team la tecnologia si eleva a un livello emozionale, infatti parlare con Memori significa interagire con “qualcuno” anziché utilizzare servizi.

Al momento esistono solo dei prototipi realizzati con una stampante 3d, la produzione effettiva ed il suo lancio in tutto il mondo sarà supportata da una campagna su Kickstarter.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

telefono
Tecnologia

Chi ha inventato il Telefono

24 ottobre 2017 di Notizie

Il telefono è una delle invenzioni più utili del XIX secolo. Chi ha inventato il telefono? Come e quando si è diffuso? I benefici e i rischi