Menù dieta senza muco

Guide

Menù dieta senza muco

Sapete che ci sono alcuni alimenti che favoriscono la formazione di muco e che, con il tempo, questo tende a depositarsi sulle pareti intestinali provocando disturbi quali stitichezza, foruncoli, sordità, gotta, reumatismi, raffreddore persistente e polmonite? E’ quindi importante, per la salute ed il benessere dell’organismo, riconoscere quali sono gli alimenti in grado di produrre muco, tra cui, per esempio, vi sono i latticini e la farina bianca. Un esperto di fisiologia chimica, il dott. Berg, ha creato una tabella nella quale elenca la capacità di formare o sciogliere il muco da parte di ciascun alimento (espressa in valore numerico).

In base a tale elenco, ad esempio, i formaggi stagionati sono alimenti che formano muco al 17.49, mentre la carne di manzo lo è al 38.61. Tra gli alimenti che invece contribuiscono a sciogliere il muco vi sono le olive, i fichi e il tè. Per ridurre il muco intestinale ecco qualche consiglio utile: 1) Bere appena svegli un bicchiere di acqua tiepida con il succo di mezzo limone e attendere dieci minuti prima di fare colazione; 2) Evitare del tutto o ridurre la quantità di alimenti come: formaggi, uova, riso brillato, pesce, carne, insaccati, farina bianca e derivati (pasta, pane, pizza, dolci; 3) Consumare i cibi che sciolgono il muco: fichi freschi o secchi, agrumi, verdura cruda e frutta fresca, uva passa; 4) Sciogliere nell’acqua calda, dopo pranzo, due cucchiaini di amaro svedese.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*