Metafore dello sguardo ai Musei Capitolini

Mostre

Metafore dello sguardo ai Musei Capitolini

Metafore dello sguardo ai Musei Capitolini
Metafore dello sguardo ai Musei Capitolini

Raffaello, Parmigianino e Barocci in mostra a Roma fino al 10 gennaio 2016.

Metafore” è un confronto inedito fra tre maestri dell’Arte italiana.

Idealizzazione, dinamismo, sintesi. Tre modi diversi di guardare e far vedere la Belleza, tra natura, architettura e figura. È stata inaugurata al Palazzo Caffarelli dei Musei Capitolini una delle mostre più attese della stagione, “Raffaello, Parmigianino, Barocci. Metafore dello sguardo”, promossa dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e curata dalla direttrice del Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi, Marzia Faietti.

La mostra ospita dipinti, stampe e disegni provenienti da alcuni fra i più prestigiosi musei italiani -la Reale Biblioteca di Torino e le gallerie nazionali di Capodimonte, Parma e gli Uffizi- ed europei -la Galleria Albertina di Vienna, il British Museum, il Courtauld Institute di Londra, il Rijksprentenkabinet di Amsterdam e lo Städelsches Museum di Francoforte-. Uno straordinario percorso espositivo che racconta la lezione di Raffaello nel confronto con i lavori dei suoi eredi, mettendo in evidenza il profondo legame che unisce il maestro di Urbino a Francesco Mazzola detto il Parmigianino e a Federico Barocci, entrambi ricordate nella trattatistica cinque-seicentesche come eredi di Raffaello e considerati fra i più grandi disegnatori della loro epoca.

Dagli autoritratti alle diverse visioni della donna e la bellezza femminile, dalla costruzione dello spazio scenico architettonico e naturale, alla ripresa dell’azione, “Metafore” illustra la scuola di Raffaello -non fondata su influssi diretti ma su rielaborazioni, riflessioni ed emulazioni-, diventando un’occasione unica per affrontare il tema dell’eredità tra artisti vissuti in epoche e luoghi diversi.

Così, in un confronto senza precedenti fra tre maestri dell’Arte italiana, “Metafore dello sguardo” mette i visitatori al centro di un’affascinante rete di sguardi incociate: quello degli autori antichi sul Parmigianino e Barocci e la loro relazione con Raffaello, quello dei due pittori su Raffaello e, infine, lo sguardo stesso dei tre artisti rivolto allo spettatore negli autoritratti selezionati.

1 Trackback & Pingback

  1. Metafore dello sguardo ai Musei Capitolini | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

pena capitale
Cultura

Cruciverba: la pena piu’ severa (8 lettere)

25 luglio 2017 di Notizie

Quando cerchiamo di risolvere un cruciverba spesso ci troviamo di fronte a definizioni di cui non conosciamo la risposta e che dobbiamo andare a “scoprire” incrociando le altre definizioni.
La definizione di oggi è “Qual è la pena più severa di carcerazione?”. La risposta, di otto lettere, è capitale.