Come mettere una canzone come suoneria su Android

Tecnologia

Come mettere una canzone come suoneria su Android

Ecco illustrato il procedimento su come mettere una canzone come suoneria su Android , ritagliando una parte di un brano mp3 di nostro gradimento.

Se vuoi sapere come mettere una canzone come suoneria su Android, in questo articolo ti daremo le informazioni che stai cercando. Se hai scaricato da internet alcune canzoni in formato Mp3 e vuoi trasformarle in suoneria per il tuo smartphone Android, devi sapere che questa operazione richiede solo pochi semplici passaggi.

In pochissimo tempo potrai prelevare qualsiasi brano musicale scaricato da Internet e farlo diventare una suoneria sul tuo smartphone Android. E non solo. Potrai trasformarla in suoneria anche per i contatti o addirittura come sveglia. Adesso analizziamo i singoli passaggi su come mettere una canzone come suoneria su Android.
Innanzitutto dobbiamo avere a disposizione dei brani in formato MP3 salvati sulla memoria dello smartphone. Per scaricare un brano in Mp3 basta installare un’applicazione per scaricare gli MP3 su Android.

Una delle più utilizzate è TinyTunes ma le app che assolvono a questa funzione sono davvero tanti. Se vuoi caricare delle canzoni sul PC sul tuo smartphone, basterà collegare i due dispositivi tramite cavo USB, aprire l’Esplora File di Windows ed effettuare la copia dei file MP3 su una delle cartelle del dispositivo Android.

Una volta che abbiamo scaricato il file MP3 da usare come base per la suoneria, dovremo effettuare appositi tagli per ritagliare la parte del brano che dovrà fungere da suoneria.
Basterà usare la app Ringtone Maker di Big Bang Inc. che si può scaricare direttamente dal Google Play Store. Il nostro consiglio è quello di non porzionare più di 30-40 secondi di brano. Una volta completato questo lavoro dovremo pigiare sull’icona del floppy disk collocata in alto a destra,
A questo punto Ringtone Maker ci chiederà se vogliamo impostare la suoneria come predefinita per ogni chiamata oppure se vogliamo assegnarla a un contatto in particolare.

Come puoi vedere si tratta di un’operazione semplicissima alla portata anche degli utenti meno esperti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche