Mettere l’olio di oliva sul cuoio capelluto aiuta a favorire la crescita dei capelli? COMMENTA  

Mettere l’olio di oliva sul cuoio capelluto aiuta a favorire la crescita dei capelli? COMMENTA  

Componente comune nella cucina e nella cura della pelle, l’olio di oliva è anche usato come trattamento per i capelli. Oltre a idratare il cuoio capelluto e aumentare la consistenza dei capelli, questo ingrediente è anche ritenuto in grado di favorire la crescita dei capelli.


Olio di oliva per i capelli

Applicazione

Quando applicato direttamente sui capelli, l’olio di oliva è spesso unito con un olio portante, come olio di jojoba per minimizzare la sua potenza e la viscosità. È steso sui capelli e massaggiato sui capelli.


Proprietà

L’olio di oliva ha dei componenti che è stato provato supportare la salute dei follicoli. Oltre ad avere naturali proprietà idratanti, l’olio di oliva è anche una fonte ricca di vitamina E, la quale contiene antiossidanti che cancellano il processo di invecchiamento e favoriscono la circolazione attraverso il corpo, compreso il cuoio capelluto.


Circolazione

Massaggiare il cuoio capelluto è un passo chiave nel trattamento con olio di oliva. Un massaggio del cuoio capelluto ben eseguito può favorire la crescita dei capelli aumentando il flusso del sangue ai follicoli piliferi, diminuendo lo stress e rafforzando le radici dei capelli.

L'articolo prosegue subito dopo


Ricerca

Non ci sono importanti studi che abbiano confermato il legame del trattamento per capelli con olio di oliva con la crescita dei capelli. Ciò che è certo è che l’olio di oliva contiene elementi che contribuiscono alla salute generale dei capelli, compresa la crescita.

Conclusione

Il successo del trattamento all’olio di oliva nella crescita dei capelli è probabilmente attribuita all’utilizzo combinato di vitamina E e massaggio al cuoio capelluto nel facilitare la circolazione. In ogni caso, il trattamento può anche creare l’illusione di una nuova crescita dei capelli aumentandone il volume.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*