“Mezzaluna sì ma peu pestu!!!”. A Genova leghisti contro la moschea del Lagaccio COMMENTA  

“Mezzaluna sì ma peu pestu!!!”. A Genova leghisti contro la moschea del Lagaccio COMMENTA  

Subito dopo che i quattro cantoni della Svizzera, attraverso un regolare referendum, hano espresso il loro “No” alla costruzione di altre moschee sul territorio elvetico, ecco che l’effetto domino (previsto e temuto in molti paesi dell’Unione Europea) arriva fino a Genova per andare a riassumersi nello slogan: “Mezzaluna sì ma peu pestu!!!” La traduzione è semplice: Mezzaluna sì ma per il pesto.

Leggi anche: Trieste: scontri e feriti al comizio di Matteo Salvini

Infatti, nella giornata di ieri sotto palazzo Tursi è transitata una fiaccolata organizzata dalla Lega Nord con tanto di giovani e vecchi padani sventolanti bandiere elvetiche e striscioni in salsa ligure per manifestare, sull’onda entusiastica del no svizzero, contro la prevista costruzione di una moschea nel quartiere del Lagaccio; chiedendo invece la costruzione di una piscina prevista da tempo.

Leggi anche: M5S presenterà un’autonoma mozione di sfiducia: ‘Niente accordi con la Lega’

…continua.

Leggi anche

Robofriend
Genova

I robot del Salone Orientamenti

Si è svolta la settimana scorsa il Salone Orientamenti, la più importante iniziativa a livello regionale riguardo le opportunità formative e lavorative sul territorio, organizzato dalla Regione in collaborazione l'Università di Genova, la Camera di Commercio e l'Ufficio Scolastico Regionale. Tema di fondo di questa ventunesima edizione sono state le new skills, le nuove competenze richieste dalle aziende a livello europeo per le quali le istituzioni formative del nostro territorio hanno avviato da alcuni anni progetti innovativi. Non si tratta solo della formazione universitaria, il percorso comincia in maniera più incisiva nella scuola secondaria. Esempio di questo è l’iniziativa avviata Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*