“Mi chiamo Marracash”

Musica

“Mi chiamo Marracash”

“Mi chiamo Marracash”. In realtà, mi presento come Fabio quando stringo la mano alla gente, ma poi, presto o tardi tutti mi chiamano cosi.
Mi chiamavano marocchino, marracash, maruego quando andavo a scuola, per la mia faccia.
Mi chiamavano cosi anche per le strade perché ero uno zingaro e c’è qualcosa di furfantesco nel mio modo di fare.
Sono figlio di immigrati siciliani, figlio delle case di ringhiera senza i sanitari, dei viaggi in macchina interminabili carichi come somari.
Quando avevo 11 anni ci hanno sfrattato dalla casa dove vivevo, a Chinatown, a Milano.
Ci hanno assegnato una casa, mi hanno assegnato un destino.
Ora abito in un alveare in Barona, più di 200 famiglie, non le conosco neanche tutte. E’ un piccolo ecosistema, ci trovi lo sbirro e il ladro, il meccanico, il panettiere, il malato e il medico della mutua , il professore frustrato, il travestito appariscente, lo spacciatore, molti consumatori.
Tra tutti questi, i tuoi migliori amici.
Ci trovi le macchine poggiate sui mattoni e le auto sportive intestate alla madre.
Puoi trovarci 14enni che si imboscano nelle cantine o l’amore della tua vita.
Pre-fabbricati per pre-destinati.
Certo, ci puoi provare..
Io ho provato a fare il ladro, il meccanico, il professore, magazziniere, call center, scaricatore, commesso.

Diciamo tra i 3,50 ai 7 euro l’ora.
Ho provato a fare la grana perché qui sembra che ti manchi solo questo e che quando l’avrai tutto andrà a posto.
Ho viaggiato l’europa sui treni e dormito sulle panchine, insomma ho anche provato a fregarmene.
Ho letto tanti libri, ho provato a studiare.
Ho provato a fare come fanno tutti. Ho provato a barare.
L’università… ciò che studiavo lì serviva solo a rendermi una formica un po’ più specializzata. Non mi avrebbe mai dato una vita diversa da quella di mio padre.
Forse avrei avuto una tv più grande,dei vestiti più morbidi, un’auto più computerizzata.
Ora la musica…
‘Marracash’ ha pubblicato per Universal nel 2009 l’album “Marracash”, il suo ultimo album s’intitola “King del Rap”, pubblicato il 31 ottobre scorso.

Tracklist:

1. King Del Rap
2. Didino’
3. Semtex Feat Attila
4. In Faccia
5. Rapper/Criminale
6.

Giusto Un Giro Feat Emis Killa
7. Noi No Feat Co’sang
8. S.E.N.I.C.A.R. Feat Gue Pequeno
9. Sabbie Mobili
10. Quando Saro’ Morto Feat Fabri Fibra & Jake La Furia
11. Ne’ Cura, Ne’ Luogo Feat Salmo
12. Prova A Prendermi Feat Entics
13. Quando ero vivo feat J-Ax
14. In Down
15. Marrageddon feat Salmo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche