Michael Moore: I documentari rimpiazzano il giornalismo investigativo

Cultura

Michael Moore: I documentari rimpiazzano il giornalismo investigativo


“I documentari hanno rimpiazzato il giornalismo investigativo”. Lo ha detto il regista Michael Moore durante un dibattito al Tribeca Film Festival con l’attrice Susan Sarandon. Abbastanza normale che una frase del genere provenga da un regista che ha fatto la sua fortuna e che si è fatto conoscere ed apprezzare, tramite appunto dei documentari. Bowling a Columbine del 2003 e Fahrenheit 9/11 del 2004, sono alcuni dei suoi lavori. “Oggi il giornalismo si concentra poco su ciò che accade, si fa poco lavoro d’indagine e alla fine i documentari hanno colmato il divario. Fanno ciò che non fanno i giornali”, così ha osservato Moore aggiungendo che nella diffusione al pubblico “aiuta anche Internet”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche