Microsoft SkyDrive, Google Drive, Apple iCloud: che lo scontro abbia inizio!

Apple

Microsoft SkyDrive, Google Drive, Apple iCloud: che lo scontro abbia inizio!

Si accende lo scontro tra i servizi di cloud storage offerti dalle grandi aziende. A poche ore di distanza dall’annuncio di SkyDrive per Windows, è stato rilasciato anche Google Drive da parte dell’azienda di Mountain View. I due servizi si aggiungono quindi ad Apple iCloud, disponibile da circa un anno. Tutti permettono la condivisione di documenti, immagini e video, offrendo uno spazio gratuito limitato e opzioni a pagamento per spazio aggiuntivo.

Ognuno dei tre servizi si integra perfettamente con le rispettive piattaforme desktop e mobile, anche se sono disponibili applicazioni specifiche per i sistemi operativi concorrenti. Al momento, per quanto riguarda l’accesso da dispositivi mobile, il più completo è SkyDrive, mentre iCloud è compatibile solo con iOS. La tabella seguente confronta le principali caratteristiche dei tre servizi:

Microsoft SkyDrive Google Drive Apple iCloud
Spazio gratuito 7 GB
(25 GB per vecchi utenti)
5 GB 5 GB
Spazio addizionale 20 GB: 8 euro/anno
50 GB: 19 euro/anno
100 GB: 37 euro/anno
25 GB: 2,49 dollari/mese
100 GB: 4,99 dollari/mese
10 GB: 16 euro/anno
20 GB: 32 euro/anno
50 GB: 80 euro/anno
Dim.

max file

2 GB 10 GB 25 MB
App desktop Windows e Mac Windows e Mac Windows e Mac
App mobile Windows Phone e iOS Android iOS

Dal confronto esce vincitore SkyDrive di Microsoft, sia per quanto riguarda lo spazio gratuito che i prezzi degli abbonamenti. L’unico difetto sembra essere l’assenza di un’applicazione mobile per Android, ma la stessa azienda consigliadi installare software di terze parti, come Browser for SkyDrive o Cloud Explorer for SkyDrive.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche