Migrante ucciso, il Papa: nella misericordia c’è Dio

Cronaca

Migrante ucciso, il Papa: nella misericordia c’è Dio

papa francesco

Papa Francesco all’Angelus ha parlato di Emmanuel Chidi Namdi, il migrante ucciso da un estremista. “Era venuto per vivere in pace”.

Il Papa ha voluto parlare della vicenda del nigeriano Emmanuel Chidi Namdi, il migrante ucciso in settimana dall’estremista di destra Amedeo Mancini. “Era venuto per vivere in pace”, il messaggio riportato sul manifesto funebre all’entrata della camera mortuaria, “ha trovato la morte. Che dal cielo ci liberi dalle cattiverie umane”.

“Alla fine” ha detto il Papa, “saremo giudicati sulle opere di misericordia. Il Signore potrà dirci: ma tu, ti ricordi quella volta sulla strada da Gerusalemme a Gerico? Quell’uomo trovato mezzo morto ero io. Ti ricordi? Quel bambino affamato ero io. Ti ricordi? Quel migrante che tanti vogliono cacciare ero io. Quei nonni soli, abbandonati nelle case di riposo, ero io. Quell’ammalato solo in ospedale, che nessuno va a trovare, ero io”.

I funerali si celebreranno oggi alle 18 presso il Duomo di Fermo.

Sul manifesto funebre c’è anche il messaggio di lutto dei familiari: “Lo ricordano con infinito amore la moglie Chinyere, gli amici del seminario, la Fondazione Caritas in veritate, le Piccole Sorelle Jesu Caritas, la comunità di Capodarco e quanti gli hanno voluto bene”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche