Migranti: anche la Gran Bretagna vuole costruire un muro

News

Migranti: anche la Gran Bretagna vuole costruire un muro

La notizia è di quelle che fa male, soprattutto a chi (niente meno che Matteo Renzi), poco più di 24 ore fa, ha dichiarato con orgoglio che è bella l’Europa che costruisce ponti, e non muri.

Sembra una presa in giro, non fosse per il sapore grottesco che suggerisce che non ci sia proprio nulla da ridere: anche la Gran Bretagna (dopo l’Ungheria) sembra intenzionata a costruire un muro a protezione della sua frontiera, contro il flusso di immigrati che cercano un ingresso nel paese.

L’idea arriva dal governo Cameron e la notizia è stata lanciata da James Brokshire, Responsabile governativo per l’Immigrazione, in un’intervista al Daily Telegraph. L’idea è di realizzare una barriera “sofisticata e solida” (come quelle usate alle Olimpiadi di Londra, pare abbia suggerito il funzionario), alta almeno 3 m e lunga 4 km, all’imbarco di Calais, dove i migranti, pochi giorni fa, prendevano d’assalto i camion che si apprestavano all’attraversamento del Canale della Manica, pur di raggiungere il suolo inglese.

Sarebbe pure bello costruire i ponti, ma sembra che l’Europa voglia specializzarsi più nella costruzione di muri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche