Migranti, avviata l’operazione per il rimpatrio in Turchia

Cronaca

Migranti, avviata l’operazione per il rimpatrio in Turchia

Migranti, avviata l'operazione per il rimpatrio in Turchia

E’ iniziata questa mattina l’operazione di rimpatrio dei primi migranti, che saranno inviati in Turchia, secondo l’accordo tra UE ed Ankara.

Secondo l’accordo con la Turchia, firmato il 18 marzo scorso, sono partite oggi dalle isole greche di Lesbo e Chios le tre imbarcazioni che porteranno i migranti in Turchia. Sono 131 le persone espulse dalla Grecia, soprattutto provenienti da Bangladesh e Pakistan.

La prima imbarcazione è partita da Lesbo poco prima delle 6 di questa mattina, mentre le altre due sono partite da Chios un’ora più tardi. Dopo poco, tutte e tre le navi sono attraccate al porto di Dikili, in Turchia. A controllare l’operazione c’erano gli uomini di Frontex, il cui portavoce ha affermato che non si sono verificati problemi e che i migranti hanno deciso di collaborare. A creare tensione c’erano alcune associazioni che hanno attaccato la decisione del rimpatrio come una violazione dei diritti umani.

La Turchia ha dato la disponibilità a ricevere solo oggi 500 persone, mentre la Grecia non ha ancora specificato quanti migranti ha in programma di rimpatriare.

Pare che siano già pronti altri 250 migranti, provenienti in gran parte dai paesi africani. Alle critiche ha risposto Yiorgos Kyritsis, responsabile dell’unità greca di coordinamento per i profughi, il quale ha evidenziato che i profughi che saranno inviati in Turchia sono solamente quelli che non hanno richiesto l’asilo politico al paese.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche