Migranti: decessi lungo le coste della Libia. Altri sbarchi a Cagliari, Vibo e Messina

Guide

Migranti: decessi lungo le coste della Libia. Altri sbarchi a Cagliari, Vibo e Messina

Migranti: decessi lungo le coste della Libia. Altri sbarchi a Cagliari, Vibo e Messina
Migranti: decessi lungo le coste della Libia. Altri sbarchi a Cagliari, Vibo e Messina

L’emergenza migranti continua con una serie di decessi avvenuti lungo le coste della Libia nella giornata di venerdì proseguendo una ondata che non ha fine.

I corpi di circa 17 migranti sono stati scoperti nella stiva di una barca che dalla Libia è giunta in Italia nella giornata di venerdì 22 luglio.

Si pensa che le vittime siano morte per asfissia in seguito a molte ore che hanno trascorso respirando fumi del motore e sistemati in un piccolo spazio in condizioni soffocanti.

I migranti, si pensa tutti africani, sono stati scoperti quando il barcone sul quale viaggiavano è stato salvato a circa 10 miglia nautiche dalle coste della Libia da una imbarcazione navale, la James Joyce. La scoperta è avvenuta dopo che i 22 migranti sono stati trovati in un gommone che è stato intercettato e salvato in mare dalla MV Aquarius, una nave di Medecins Sans Frontieres.

Medecins San Frontieres ha salvato circa 209 migranti, inclusi 32 donne e 50 bambini.

Migliaia di migranti sono stati salvati in mare e portati in Italia la scorsa settimana, aggiungendosi ai circa 80,000 migranti che sono giunti sulle coste italiane quest’anno.

Nei giorni scorsi, vi sono stati ancora sbarchi, con più di 375 persone che sono giunte a Messina, tra cui sei bambini e un neonato. A Cagliari, sono giunti 931 migranti e a Vibo ne sono arrivati 622.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...