Migranti, la Svezia chiude le frontiere a partire da oggi - Notizie.it

Migranti, la Svezia chiude le frontiere a partire da oggi

News

Migranti, la Svezia chiude le frontiere a partire da oggi

La questione migranti continua a mettere a nudo le capacità di reazione e organizzazione dei paesi dell’Unione Europea, mostrando ancora una volta come quest’ultima si stia rivelando incapace di agire in modo omogeneo e coerente con le linee guida stabilite nel corso dei vertici.

A partire dalle ore 12 di oggi, infatti, anche la Svezia inizierà ad attuare il controllo delle proprie frontiere. Non era mai accaduto prima d’ora e il paese scandinavo, nel contesto europeo, è stato sempre considerato come uno dei più propensi ad accettare di ospitare i profughi. In realtà, un campanello d’allarme era stato lanciato già qualche settimana fa (http://www.notizie.it/migranti-svezia-al-collasso-chiesto-ricollocamento-dei-profughi-479953/), quando il premier svedese Stefan Lofven aveva evidenziato che il suo paese “si è assunta una responsabilità sproporzionatamente grande in confronto ad altri Paesi dell’Unione Europea ed ora siamo estremamente provati. È tempo che anche altri Stati si assumano le proprie responsabilità ed è questo il motivo per cui il governo chiede una redistribuzione dei rifugiati dalla Svezia”.

Non sorprende quindi troppo il fatto che ieri, dal ministero dell’Interno di Stoccolma, sia stato dato l’annuncio che la Svezia porrà in essere, a partire dal mezzogiorno di oggi, il controllo delle frontiere.

La misura straordinaria, voluta in particolare dall’Agenzia svedese per l’Immigrazione, resterà in vigore per 10 giorni, poi si vedrà, anche se sembra assai probabile che la Svezia decida di proseguire, perché è improbabile che, in Europa, accada nel frattempo qualcosa che muti la situazione in essere. Ciò che, al momento, si presenta come il fattore di maggiore criticità è l’attuazione del meccanismo di ricollocamento dei migranti, che, secondo diverse fonti, starebbe accumulando un enorme ritardo rispetto agli obiettivi fissati per la fine del 2015. A fronte della mancata concretizzazione delle misure decise nei più recenti vertici europei in tema di immigrazione, la Svezia ha deciso di reagire chiudendo i propri confini, cosa peraltro già attuata nei mesi scorsi da Gran Bretagna, Francia, Austria, Slovenia, Ungheria, Croazia e Macedonia, fra gli altri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche