Migranti, nuova foto shock di un bimbo annegato fa il giro del mondo. Tra le braccia di un soccorritore

News

Migranti, nuova foto shock di un bimbo annegato fa il giro del mondo. Tra le braccia di un soccorritore

La foto shock divulgata da Sea Watch che ritrae il corpo senza vita di un bimbo di circa un anno tra le braccia di un soccorritore.
La foto shock divulgata da Sea Watch che ritrae il corpo senza vita di un bimbo di circa un anno tra le braccia di un soccorritore.

L’associazione umanitaria Sea – Watch ha divulgato una foto shock in cui è ritratto un bambino di circa un anno senza vita tra le braccia di un soccorritore.

Il bambino, morto per annegamento, rappresenta le difficili condizioni e i disastri di cui sono vittima i migranti che, giornalmente, arrivano in Europa via mare per chiedere asilo.

I viaggi via mare sono pericolosi e con poca possibilità di sopravvivenza in quanto sono centinaia le persone stipate su piccole imbarcazioni che percorrono miglia e miglia di mare alla ricerca della salvezza.

L’associazione no profit ha deciso di divulgare la foto shock per convincere le autorità europee a rafforzare i propri sforzi in materia di sicurezza dei migranti che attraversano il mare per sbarcare sulle coste italiane.

Questo nuovo documento è un pugno nello stomaco come la fotografia che, nel Settembre 2015, aveva colpito l’attenzione di tutti; lo scatto ritraeva Aylan Kurdi, un bimbo di circa tre anni, adagiato senza vita sulla battigia a faccia in giù.

La sua maglietta rossa e i suoi calzoncini blu sono rimasti impressi nella mente di molti e, anche in questo caso, la decisione di divulgare la foto shock è stata dettata dalla volontà di far riflettere tutti i cittadini europei circa la spinosa materia dell’immigrazione disperata che, spesso, porta la morte di bambini innocenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche