Migranti: Ungheria e Friuli chiudono la frontiera COMMENTA  

Migranti: Ungheria e Friuli chiudono la frontiera COMMENTA  

Mentre in Europa si discute su come gestire l’emergenza migranti, e mentre Francia, Svizzera e Austria proseguono con la linea dell’applicazione degli accordi di Dublino, l’Ungheria e il nostro Friuli Venezia Giulia decidono di agire.

Leggi anche: Il pensionato americano che vive in un Boeing 727 “nascosto” nel bosco


Il Ministro degli Esteri ungherese, Peter Szijjarto, ha annunciato di aver dato l’assenso alla protezione di un tratto di confine lungo 175 km mediante “una rete alta quattro metri”. Si tratta di un’opera necessaria, secondo Szijjarto e il primo ministro Viktor Orban, per proteggersi da flussi migratori in costante e incontrollata crescita: fonti riferiscono che le richieste di asilo rivolte al governo di Budapest sono state, in questa prima parte dell’anno, già più di 50 mila, contro un totale di 43 mila lo scorso anno e circa 2 mila nel 2012.

Leggi anche: Germania, inaugurata la prima autostrada per ciclisti

I richiedenti provengono per la maggior parte dal Medio Oriente e cercano l’ingresso in Europa lungo la cosiddetta rotta balcanica. A prevenzione di ogni critica, il ministro Szijjarto ha dichiarato di comprendere la situazione, perché “l’immigrazione è uno dei problemi più seri che l’Unione europea si trova ad affrontare”, ma ha anche aggiunto che, sebbene la UE stia cercando soluzioni, “l’Ungheria non può permettersi di aspettare oltre”.

Chiusura della frontiera, sempre lungo la rotta balcanica, anche in Friuli Venezia Giulia, dove, al valico italo-austriaco di Coccau, saranno, a partire da oggi, effettuati controlli “minuziosi, capillari, sui veicoli in ingresso”, secondo quanto riferisce il Questore di Udine Claudio Cracovia, che evidenzia come, con ciò, ci si stia solo adeguando “alla situazione in essere”.

Leggi anche

Insegnante accusata di atti sessuali con uno studente
News

Insegnante accusata di atti sessuali con uno studente

Trudy Hill, 32 anni, è accusato di aver mandato a un suo studente  di 17 anni,  foto esplicite del momento in cui ha fatto sesso orale con lui.     Ha 32 anni l' insegnante di scuola che ha inviato immagini oscene a uno studente di 17 anni, a cui aveva fatto pressioni per avere un rapporto sessuale con lui. Questo secondo il dipartimento di polizia di San Jose che ha provveduto  all'arresto di Trudy Hill l'8 dicembre scorso. Hill è un insegnante di inglese presso Santa Teresa al liceo nel sud di San Jose. Il SJPD annuncia  in un Leggi tutto

1 Trackback & Pingback

  1. Migranti: Ungheria e Friuli chiudono la frontiera | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*