Milano, 40 condanne per la ‘Ndrangheta

Cronaca

Milano, 40 condanne per la ‘Ndrangheta

SCIOPERO AVVOCATI FOTO FRANCO SILVI/ANSA

L’inchiesta “Rinnovamento” sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta a Milano ha portato a condanne fino a 20 anni di reclusione per 40 persone arrestate lo scorso dicembre. La pena più alta quella inflitta a Giulio Martino, il presunto capo della cosca legata al clan di Reggio Calabria Libri-De Stefano-Tegano. La cosca di Martino operava, a Milano, nella zona tra piazza Prealpi e viale Certosa. Condannato, a 4 anni e 4 mesi, anche l’imprenditore Cristiano Sala, che avrebbe cercato di mettere le mani sul servizio catering per le partite del Milan. Sala, titolare della Maestro di casa, fallita nel 2010, attraverso un’altra impresa a lui riconducibile era riuscito ad aggiudicarsi il servizio di catering allo stadio Meazza per la stagione 2014-2015. E ci era riuscito con la complicità di un ex carabiniere corrotto: i due avevano rovinato l’immagine della azienda concorrente, ottenendo così l’incarico. I condannati avevano scelto il processo con rito abbreviato, con lo sconto di un terzo della pena in caso di condanna.

1 Trackback & Pingback

  1. Milano, 40 condanne per la ‘Ndrangheta | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche