Milano: avviso di garanzia al presidente della provincia Podestà

Milano

Milano: avviso di garanzia al presidente della provincia Podestà

Il presidente della Provincia di Milano, il pdl Guido Podestà, ha confermato ai giornalisti di aver ricevuto, alla chiusura delle indagini riguardanti la presentazione delle liste elettorali regionali del 2010, un’informazione di garanzia sul diritto di difesa e un avviso di conclusione delle indagini. All’epoca dei fatti contestati, Podestà era coordinatore del partito.

L’indagine era partita da un esposto dei Radicali che avevano denunciato, perizia calligrafica alla mano, che molte delle firme raccolte dal Pdl a sostegno del listino di Roberto Formigoni alle Regionali del 2010 erano palesemente false.

Come in passato,l’onorevole Podestà dichiara la propria estraneità ai fatti, poiche la gestione esecutiva e gli adempimenti amministrativi della presentazione delle liste non era sua diretta competenza, bensì responsabilità, come accade in ogni tornata elettorale, di un apposito ufficio del partito.

Il suo nome era emersa nelle dichiarazioni rese da Clotilde Strada, ex segretaria di Nicole Minetti e, all’epoca responsabile della campagna di raccolte firme per le elezioni.

Adesso Il presidente della Provincia, accusato di falso ideologico, avrà 20 giorni di tempo per chiedere di essere sentito o per produrre documentazione, passati i quali la procura potrà chiedere il rinvio a giudizio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Milano
Milano

Milano, arrestati 15 persone tra italiani e polacchi per truffa ad anziani

19 ottobre 2017 di Virginia Villa

Sventata una maxi truffa a danni di numerosi anziani. Dieci cittadini italiani e cinque cittadini polacchi agli arresti con l’accusa di associazione a delinquere e truffa a danno di persone anziane. Fino ad ora sono venti gli episodi di truffa chiaramente documentati di delinquenti che si fingevano parenti delle vittime, ma le indagini proseguono.