Milano: viene denunciato dalla madre, lui la picchia davanti alla sorellina
Milano: viene denunciato dalla madre, lui la picchia davanti alla sorellina
Milano

Milano: viene denunciato dalla madre, lui la picchia davanti alla sorellina

madre

A Milano, un giovane 25enne ha picchiato la madre sotto gli occhi della sorella di 13 anni. La donna aveva denunciato più volte il figlio per maltrattamenti.

Un dramma familiare che andava avanti da tempo e che è culminato nel peggiore dei modi, quando il figlio ha scoperto di essere stato denunciato per l’ennesima dalla madre per i maltrattamenti ricevuti. Questa brutta storia, che arriva da Milano, ha per protagonisti un giovane di 25 anni, sua madre e l’altra figlia della donna, una ragazzina di 13 anni. Davanti agli occhi atterriti di quest’ultima la donna, una quarantottenne italiana, è stata picchiata con pugni e schiaffi, dopo che il giovane aveva trovato il foglio della denuncia presentata dalla donna ai carabinieri della Stazione San Cristoforo.

Madre e sorella rinchiuse in casa dal 25enne

Nel pomeriggio di domenica 7 maggio la madre si era recata dai carabinieri per denunciare i maltrattamenti ricevuti. Qualche ora dopo essere rientrata a casa il figlio le ha frugato nella borsa per cercare dei soldi, ma ha invece trovato il foglio della denuncia. La cosa l’ha mandato in escandescenze e fuori di sé dalla rabbia ha iniziato a picchiare selvaggiamente la madre, incurante del fatto che la scena si stesse svolgendo davanti alla sorella di tredici anni.

Che ha chiamato i carabinieri, chiedendo aiuto in lacrime. Dopo il pestaggio, il 25enne aveva rinchiuso la donna e la sorella nella casa di via Nikolajevka, nella quale vive la famiglia. Le gazzelle dei militari sono rapidamente intervenute sul posto e le hanno liberate.

La donna aveva già in passato denunciato il figlio per le percosse subite

L’episodio di domenica non è stato inusuale. La madre del 25enne aveva già presentato una prima denuncia di maltrattamenti qualche mese fa. A questa ne erano seguite altre, tutte dettate dagli stessi motivi: il giovane la percuoteva e pretendeva continuamente che la donna gli desse del denaro. La speranza è che adesso la storia di violenza che andava avanti in questa famiglia si possa finalmente interrompere in maniere definitiva.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche