Milano, ecco il ‘Toilet Museum’ del Teatro Nazionale

Milano

Milano, ecco il ‘Toilet Museum’ del Teatro Nazionale

Toilet Museum
Il Toilet Museum al Teatro Nazionale di Milano

A Milano è stato inaugurato il Toilet Museum, uno spazio totalmente non convenzionale dove artisti sconosciuti espongono le proprie opere.

È vero: l’arte è ovunque, davvero dappertutto. Più il luogo è inusuale, più l’attenzione degli spettatori è destinata a salire. Ne sono certi al Teatro Nazionale di Milano. Dove è stata inaugurata la prima mostra che trova sede niente meno che in un gabinetto! Il progetto prende il nome di Toilet Museum. Si tratta nello specifico dell’applicazione pratica di Adotta un artista, una piattaforma di lancio per scultori, pittori, fotografi, illustratori, artisti di strada e videoartisti ancora poco noti al grande pubblico.

Nel bagno del Teatro Nazionale si trovano al momento in esposizione le opere di dieci artisti, i quali hanno lasciato i loro riferimenti personali vicino alle opere per poter essere contattati e rintracciati da chi ne avesse voglia o desiderio.

“L’arte – dichiarano gli organizzatori della mostra – a volte riceve l’attenzione che merita per merito della sua presenza in spazi inusuali. Ovvero in quei determinati luoghi dove non ti aspetteresti mai di trovarla. Toilet Museum – proseguono i curatori – è la sua forma di esposizione. La prima non convenzionale che è stata realizzata in un teatro. Grazie alla quale alcuni artisti ancora sconosciuti avranno modo di far conoscere la propria arte”.

Toilet Museum: i criteri della scelta degli artisti emergenti

Il comitato scientifico ha espresso la votazione dei dieci talenti emergenti sulla base dell’originalità dell’opera, della tecnica, della contemporaneità e della qualità dell’opera. E hanno attribuito un punteggio da 1 a 5 per ogni elemento. Le opere sono state esposte alla giuria in forma anonima, senza riferimenti all’identità e alla formazione degli artisti. Il questo modo il giudizio è stato espresso solo in base all’osservazione dell’opera e nella valutazione del talento dell’artista. La sola informazione nota ai giudici era riferita il livello di notorietà dell’artista, espresso attraverso un codice AUA.

Il museo, a ingresso libero, è aperto dal martedì alla domenica. È visitabile dalle 8.30 alle 18.30. Sono inoltre previsti spettacoli: per maggiori informazioni è possibile visitare il sito internet del museo http://www.teatronazionale.it/aua.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...