Milano: polizia locale pattuglierà su pic nic e grigliate nei parchi
Milano: polizia locale pattuglierà su pic nic e grigliate nei parchi
Milano

Milano: polizia locale pattuglierà su pic nic e grigliate nei parchi

grigliate

Grigliate e pic nic vietati al di fuori delle aree attrezzate nei parchi milanesi. La polizia locale in campo per sorvegliare sul rispetto del regolamento.

Scatta la lotta senza quartiere ai pic nic e alle grigliate nei parchi di Milano. La polizia locale vigilerà sul rispetto del regolamento del verde pubblico, sanzionando chiunque sia trovato ad allestire barbecue e simili al di fuori delle apposite aree attrezzate. La zona più interessata è il Municipio 7, in assoluto quello con il maggior numero di parchi. In questi giorni sono già state molte le segnalazioni inviate dai residenti, per denunciare la presenza di violazioni. A Milano, infatti, l’unica area nella quale è possibile effettuare legalmente delle grigliate è il Boscoincittà, ove sono presenti strutture apposite, accessibili previa prenotazione.

La battaglia è dura e anche i media remano contro

Far rispettare il divieto di pic nic e grigliate indiscriminati nei parchi cittadini, tuttavia, non è così semplice. Anche perché perfino giornali e siti web spesso danno consigli contrari a ciò che stabilisce il regolamento. Il quale, per altro, è spesso criticato dai cittadini – soprattutto sui social network – perché ritenuto eccessivamente restrittivo.

Prime pattuglie anti pic nic e grigliate in azione da domenica 23 aprile

Viste le difficoltà, si è scelto di intervenire in maniera forte.

Le prime pattuglie di agenti della polizia locale hanno iniziato a girare per il Parco di Trenno già domenica 23 aprile, svolgendo una capillare opera di dissuasione. La quale andrà avanti con costanza fino al mese di maggio, come ha annunciato il presidente del Municipio 7, Marco Bestetti (Forza Italia). Per volere del quale sono stati anche apposti cartelli sugli alberi del Parco di Trenno, che indicano l’esistenza del divieto di effettuare pic nic e grigliate. Per il momento sono solo degli avvisi provvisori, apposti sui tronchi con de nastro adesivo, ma presto saranno sostituiti da una segnaletica ufficiale.

I divieti previsti dal Regolamento d’uso del verde del Comune di Milano

Oltre ai pic nic e alle grigliate, il regolamento comunale prevede che all’interno degli spazi verdi non si possano raccogliere fiori né frutti, prelevare terra, rimuovere o danneggiare i nidi e le tane di animali. Esistono anche i divieti di catturare o molestare gli animali selvatici, così come quello di nutrirli (se non nelle aree apposite) o di introdurne di nuovi senza l’assenso dell’amministrazione.

Negli spazi verdi di Milano non è possibile esercitare attività inerenti alla caccia, appendere ad alberi e arbusti qualunque tipo di struttura (compresi i cartelli segnaletici), versare sostanze inquinanti o nocive sul suolo, campeggiare o pernottare, accendere fuochi, espletare i propri bisogni fisiologici al di fuori delle strutture a ciò deputate, effettuare operazioni di pulizia di veicoli o parti di essi e posizionare strutture fisse o mobili senza autorizzazione.

Cittadinanza è ancora restia ad attenersi con scrupolo al regolamento

Ognuno dei divieti previsti ha una propria logica ed è stato imposto per preservare la sicurezza, la flora e la fauna, il decoro e la pulizia. Eppure, passeggiando per parchi e aree verdi di Milano, si nota che la cittadinanza non ha ancora metabolizzato le restrizioni. Ma il Comune non demorde e con un lavoro di sensibilizzazione e dissuasione costante, nonché con le multe, spera di riuscire a ottenere i risultati sperati in futuro. Anche se qualcuno ricorda che, forse, se proprio si vogliono vietare i pic nic e le grigliate selvagge, occorrerebbe anche pensare di allestire altre aree attrezzate oltre a quelle esistenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche