Milano truffe: 25 indagati nel capoluogo lombardo. Colpivano le fasce deboli

Cronaca

Milano truffe: 25 indagati nel capoluogo lombardo. Colpivano le fasce deboli

Milano truffe: 25 indagati nel capoluogo lombardo. Colpivano le fasce deboli
Milano truffe: 25 indagati nel capoluogo lombardo. Colpivano le fasce deboli

Truffe a Milano anche nei confronti di soggetti appartenenti alle fasce più deboli: 25 indagati, in quattro finiscono in carcere

Venerdì 31 marzo. Questa mattina a Milano sono state arrestate quattro persone. Sono accusate di avere compiuto diverse truffe a danno di un numero elevato di vittime, anche verso soggetti appartenenti alle fasce più deboli. Il Gip Andre Ghinetti ha disposto nei confronti dei quattro delle ordinanze di custodia cautelare.

Per gli inquirenti, gli uomini fermati sono colpevoli di reati connessi all’associazione a delinquere finalizzata ad estorsioni e truffa. Le indagini sono state condotte da una serie di autorità giudiziarie coordinate dal pm Isabella Samek Lodovici e dal procuratore aggiunto di Milano Riccardo Targetti.

Alle operazioni hanno partecipato, oltre alla Polizia di Stato e alla Polizia locale, i carabinieri e gli uomini della Guardia di Finanza, in forza al pool truffe agli anziani e reati contro il patrimonio. Oltre ai quattro fermi, le autorità indagano su altri venticinque individui che potrebbero essere stati complici nello svolgersi degli illeciti.

Tutti gli indagati dovranno rispondere a 41 capi d’imputazione.

I venticinque indagati e i quattro uomini arrestati sono tutti italiani, molti dei quali risultano avere “precedenti specifici”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche