Milano, uccide la convivente a coltellate COMMENTA  

Milano, uccide la convivente a coltellate COMMENTA  

polizia

Una coltellata dopo l’altra sino a renderla in fin di vita: la vittima è deceduta per le gravi ferite, vano è stato il tentativo di soccorrerla dei sanitari del 118, intervenuti sul posto.


È accaduto nell’appartamento, dove la donna, di 48 anni, ecuadoriana, viveva con il compagno egiziano di 44 anni, un piccolo imprenditore. Per l’omicidio è stato fermato il convivente.


È successo martedì sera, al termine di una lite furiosa. La donna, un’assistente sanitaria di una clinica geriatrica ha lavorato sino alle 21. poi è tornata a casa. Quindi la lite furiosa, terminata con l’accoltellamento.


Quando è intervenuta la polizia, l’assassino si trovava ancora nell’appartamento di piazzale Accursio.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*