Milano, minaccia di uccidere la sua ex: arrestato per stalking

Milano

Milano, minaccia di uccidere la sua ex: arrestato per stalking

stalking

Un 26enne italiano, con precedenti per oltraggio a pubblico ufficiale, è stato arrestato a Milano per atti persecutori nei confronti della ex fidanzata.

Un nuovo triste episodio di stalking dopo una storia ormai finita, una violenza iniziata durante la relazione e degenerata subito dopo.

Non sono bastati ben quattro anni di maltrattamenti nei confronti della sua ormai ex compagna. Per il 26enne violenze e minacce erano all’ordine del giorno in base alle dichiarazioni che la ragazza, coetanea, ha fornito sabato sera alle forze dell’ordine.
Interrompere i rapporti non è bastato e nell’ultimo mese il ragazzo ha raggiunto un punto di non ritorno. Ha iniziato a perseguitarla tanto da costringerla a non uscire dalla propria abitazione, oscurandole il videocitofono e imbrattandole i muri del palazzo con scritte ricolme di minacce ed insulti.

Frasi come “Ti uccido” hanno spaventato la ragazza che ha subito richiesto un intervento da parte della polizia. Gli agenti hanno trovato il ragazzo in un parco, poco distante da casa della vittima, seduto su una panchina.

Nelle mani aveva un pennarello che aveva presumibilmente usato per scrivere le varie minacce sui muri, inoltre al momento dell’arresto gli è stato trovato addosso un lungo coltello da cucina. Il 26enne è stato subito trasferito al carcere di San Vittore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche