Milano, uccisi mamma e figlio: assassino confessa

Cronaca

Milano, uccisi mamma e figlio: assassino confessa

011226396-d0f9d093-9481-4f7d-865e-b72e6a860d4c

E’ stato risolto il duplice omicidio di via Segneri a Milano, in cui hanno perso la vita la ventinovenne Libanny Mejia e suo figlio di tre anni e mezzo. Dopo un lungo interrogatorio andato avanti per tutta la notte, il 37enne salvadoregno Victor Hugo Menjivar Gomez, amico della vittima, ha confessato di aver ucciso la donna e il figlioletto perché lei lo aveva rifiutato.

L’uomo, che la sera del delitto era a cena con la vittima, aveva anche suo figlio di cinque anni, amichetto del piccolo ammazzato, che ha assistito alla tragica scena.

La vittima, Libanny, è per la precisione un’amica della moglie del salvadoregno assassino. L’uomo ha ricostruito la sera in cui è avvenuto il delitto: “abbiamo bevuto 25 Corona, poi ci siamo messi a ballare. Ho cercato di metterle le mani addosso, lei rifiuta e lo schiaffeggia, a quel punto ho perso la testa e l’ho sgozzata”. Poi ha condotto i poliziotti nel luogo in cui ha nascosto il coltello per ammazzare le due povere vittime.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche