Minaccia di uccidersi durante il consiglio comunale COMMENTA  

Minaccia di uccidersi durante il consiglio comunale COMMENTA  

Palazzo Vecchio
Palazzo Vecchio

Un ex dipendente della SAS ha minacciato di uccidersi durante il Consiglio Comunale di ieri.

L’uomo, Leonardo Natali, ha perso il lavoro nel dicembre del 2010 e ad oggi non è ancora stato reintegrato dalla Società per i Servizi alla Strada. Ha quindi deciso di tentate un gesto estremo per farsi ascoltare.


Approfittando di una finestra aperta nel salone de’ Dugento, l’uomo esce sul parapetto e minaccia di buttarsi, mentre il consiglio comunale si interrompe bruscamente per assistere con terrore alla scena.


Dopo una breve colluttazione con le forze dell’ordine è rientrato nella sala consiliare e ha chiesto di essere ascoltato, visto che da più di un anno nessuno lo ha fatto, nonostante abbia vinto il ricorso contro l’azienda.


E’ stato quindi ‘Assessore alla Mobilità, Massimo Mattei ad invitare a colloquio l’ex-lavoratore e il suo collega presente in sala.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*