Minetti intercettata spiega come comportarsi con Burlesquoni

News

Minetti intercettata spiega come comportarsi con Burlesquoni

Repubblica.it non si fa scrupoli e pubblica intercettazioni sul caso più burlesque dell’anno, ovvero l’ex Presidente del Consiglio Berlusconi e quel da fare sempre negato di ragazze in via vai nelle sue ville che ha prima battezzato come cene galanti e poi come gare di burlesque, il noto spogliarello sensuale e pieno di pizzi, mentre secondo gli inquirenti sarebbe stato un puro incitamento alla prostituzione.

Così come riportato da Ansa.it, regina superstar è ovviamente quell’igienista dentale della Minetti che chiama Boss of the Boss (in italiano Capo dei Capi) colui il quale era il giudice del burlesque, ovvero sempre Berlusconi, al quale chiede se può portare un’amica:

”Amore, questa sera posso portare una mia amica? E’ bellissima, carinissima ha le seconda laurea, vedrai e’ giustissima”.

E Boss of the Boss non disdegna:

”grazie.’

Poi la Minetti allora contatta Melania Tumiani:

”Ho sentito il Boss of the Boss e gli ho detto ‘Guarda che porto una mia amica’ e lui mi ha detto ‘ottimo”’, e continua, ”guarda li’ si mangia pastaciutta ai tre colori quindi poi cose molto casarecce.

Ti volevo un attimo briffare, giusto che non ti prendi male perche’ ne vedi di ogni e’ la disperation piu’ totale. Fidati di me, punta sul francese che lui sbrocca digli tutto quello che fai, che hai studiato tre mesi alla Sorbona perche’ anche lui ha studiato alla Sorbona e lui si esalta di brutto”, e aggiunge, ”detto fuori dai denti ci sono varie tipologie: c’e’ la zoccola, la sudamerica che non parla l’italiano e viene dalle favelas e ci sono io che faccio quello che faccio. Tu fregatene, non confonderti nella massa non sii timida e sbattetene il c… e via andare’, e infine insiste parlando di una comune amica, ”mi ha detto che tu sei una brava ragazza e magari si prende male. Ma di che cosa… Sono gasata dura non vedo l’ora”

Un chiaro esempio di cene galanti e gare di burlesque, ce ne sono molte altre d’intercettazioni, ma il tema è sempre quello: la pastasciutta ai tre colori.


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Andrea Paolucci 2642 Articoli
Andrea Paolucci è l'autore di WUH! - Gorilla Sapiens Edizioni http://www.gorillasapiensedizioni.com/libri/wuh
Contact: