Mini frigo per auto: le marche migliori

Tecnologia

Mini frigo per auto: le marche migliori

mini frigo

Piccola guida all'acquisto dei migliori mini frigo per auto (e non solo): le migliori marche, ma soprattutto i modelli più efficienti.

Mini frigo: perché hanno successo

Quando si parla di apparecchi elettrici come i mini frigo per auto (che in genere si utilizzano anche al di fuori dell’abitacolo della propria vettura, e anzi, soprattutto fuori di essa), si pensa a situazioni tendenti al festaiolo o al vacanziero: gite fuori porta, viaggi in auto, campeggi, escursioni, uscite in barca e chi più ne ha più ne metta. In realtà, spesso questi apparecchi vengono utilizzati in situazioni di emergenza, oppure in realtà molto meno allegre. Si pensi a chi vive in situazioni disagiate, come le persone vittime di calamità naturali e per questo costrette a trovare soluzioni alloggiative di fortuna. Si pensi anche a individui che vivono situazioni di semi-indigenza, e magari, piuttosto che permettersi un costoso frigorifero, preferiscono ripiegare su qualcosa di più economico, sia come prezzo d’acquisto che per quanto riguarda i consumi. In fondo, il segreto del recente boom di vendite dei mini frigo risiede soprattutto qui, e non ha nulla a che fare – purtroppo – con un supposto trend delle gite e delle vacanze.

Ciò non toglie che questo fenomeno non faccia altro che definire la versatilità di questi apparecchi, e la loro estrema duttilità, utile per essere sfruttata in condizioni non necessariamente di tipo emergenziale.

Mini frigo: caratteristiche

Ma quali sono le qualità che un buon mini frigo deve possedere per essere considerato tale? La capacità di carico è sicuramente un fattore, ma non così determinante o centrale come si sarebbe inclini a credere: la scelta della grandezza del vano di carico, infatti, dipende soprattutto dalle abitudini e dalle necessità del proprietario. Inutile procurarsi un prodotto molto capiente, ma anche molto ingombrante, se i nostri consumi non corrispondono al volume che esso occupa (ad esempio nella nostra automobile). Molto più rivelatore, in tal senso, è il rapporto tra capacità e ingombro. Anche i consumi giocano un ruolo fondamentale. Infine, la connettività e la capacità e rapidità di ricarica costituiscono un ulteriore elemento di discrimine tra i vari prodotti proposti dal mercato.

Mini frigo: guida all’acquisto

I mini frigo per auto (o i mini frigo in generale) sono tra i dispositivi elettronici il cui acquisto online comporta un coefficiente di rischio molto basso, quasi inesistente.

Un po’ perché la loro fattura è decisamente standardizzata, un po’ perché anche i siti di ecommerce presentano delle schede tecniche esaustive, in grado di indirizzare il potenziale acquirente verso il prodotto a lui più confacente. E a tal proposito, nelle righe che seguono vi proponiamo i migliori esemplari di mini frigo prelevati dalle dieci marche migliori tra quelle attualmente disponibili sul mercato.

– Itian EZG27

La marca è quella di un’azienda con sede in Corea del Sud, che si è fatta strada nel mercato dei gadget elettronici producendo soprattutto caricabatterie per smartphone del brand suo connazionale Samsung. In questo caso, invece, propone un mini frigo dal vano di ridotte capacità ma dalle ottime performance, presentato chissà perché come adatto soprattutto alla conservazione delle bevande. In realtà, a fronte di un carico massimo certo non esaltante dal punto di vista quantitativo, questo piccolo apparecchio propone una duttilità di utilizzo persino sorprendente, e una praticità d’uso a prova di beginner.

Il lungo cavo USB garantisce una facile connessione al cruscotto per le ricariche: d’altronde, è il minimo che possiamo pretendere, dato che questo apparecchio non può farne a meno, non contemplando l’uso di batterie. Prezzo concorrenziale ai limiti del gentile cadeau.

– Waeco Mobicool T08 DC

Come forma, questo mini frigo portatile dal bel colore blu intenso si presenta come la quintessenza di questo tipo di apparecchi. La forma ergonomica e una robusta cinghia per il trasporto a spalla lo rendono un elemento polivalente, adatto sia all’alloggiamento in auto che al trasporto a braccia, sebbene il peso “a vuoto” non sia esattamente quello di una piuma. In compenso, il mini frigo presenta delle capacità performative tutt’altro che trascurabili, e una facilità di alimentazione (via cavo), anche in questo caso, a prova di principiante. Prodotto da un’azienda che un tempo era un brand a sé stante, e oggi è stato incorporato dalla svedese Dometic, già nota come Electrolux: niente di particolare, è solo l’azienda che ha inventato il frigorifero.

– OneConcept TruckStop CO4-Picknicker-XLB

Si tratta, in questo caso, di un prodotto per auto realizzato da un’azienda un po’ particolare.

Parliamo infatti di una casa di produzione con sede nel Regno Unito la quale, anziché essere specializzata in elettrodomestici, tratta un numero e una varietà alquanto compositi di articoli; mini frigo compresi, of course. Nello specifico, questa macchina dalla notevole capacità di 14 litri, dal funzionamento elementare e dai consumi estremamente ridotti (caratteristica comune un po’ a tutti i mini frigo, ma che in questo caso spiccano in maniera particolare) ha una linea molto elegante, che riproduce la forma di un trolley, con tanto di maniglia estraibile. I materiali di costruzione non sono i migliori che si possono trovare sul mercato, ma se si tiene conto del fatto che la resistenza non è l’aspetto preminente di questo apparecchio, e ci si regola di conseguenza, non dovrebbero sopraggiungere contrattempi. Prezzo non troppo concorrenziale.

– Betec 4004

In questo caso, invece, parliamo di un prodotto di fascia media tendente all’alto, dal costo decisamente più sostenuto (nulla in grado di ridurre sul lastrico una famiglia, in ogni caso) ma dalle qualità performative decisamente sopra la media.

Intanto il vano di carico ha una capacità massima di 20 litri, e ospita anche bottiglie di grossa taglia – le classiche da un litro e mezzo -, in quantità non trascurabili. Al tempo stesso, l’alloggiamento in auto è relativamente agevole, purché non si abbia la pretesa di incastonarlo dentro un’utilitaria. Il peso non trascurabile – intorno agli 8 chili – lo rende adatto soprattutto a situazioni semi-stanziali, come campeggi, roulotte e camper. Prodotto da una compagnia tedesca specializzata in elettrodomestici di alta affidabilità.

– Ardes TK45A

Con una capacità di 17 litri distribuita su un corpo del peso di 7 chili, questo mini frigo prodotto da una compagnia italiana – per la precisione di Milano – protagonista della storia e dell’evoluzione degli elettrodomestici sin dagli anni del boom economico – esiste dal 1962 -, rappresenta la sintesi ideale fra capacita di carico e massima riduzione possibile dell’ingombro. Inoltre, possiede una vantaggiosissima duplice funzione: casa e auto (tradotto: stanziale o in mobilità). Il che rappresenta una rendita non di poco conto dal punto di vista del risparmio di energia, dal momento che la selezione dell’una o dell’altra modalità determina un differente standard performativo.

– Mini Fridge 20L

La marca è alquanto misteriosa (non siamo riusciti a trovare indizi, né informazioni più dettagliate, nemmeno in merito alla nazione di provenienza), ma il prodotto che propone è di tutto rispetto.

Si tratta di un apparecchio decisamente grande, che può andare bene per un SUV, per un camper o per una roulotte, di sicuro non per una city car. C’è una buona differenziazione dei vani, e soprattutto una forma e un design economici. I consumi non sono il suo punto di forza, e neanche il prezzo al dettaglio, ma le performance ripagano ampiamente l’investimento.

– Ruirui 5843898972784

Questa azienda cinese ci propone l’unico mini frigo in materiale non rigido della nostra carrellata. La capacità di carico ridotta (4 litri appena) non tragga in inganno: le performance che offre questo apparecchio prettamente da diporto vanno ben oltre il numero di vivande che esso è in grado di trasportare. Tra le altre qualità che questo mini frigo mette in mostra: consumi e capacità di conservazione del freddo anche per lunghi periodi e in condizioni climatiche avverse. Alimentazione al cruscotto della macchina assicurato da un lungo cavo con plug 12V. Il costo, al contrario, non è la sua qualità più spiccata.

– Jocca Mini Frigo Portatile

È di gran lunga tra i prodotti più simpatici, e dalla forma più divertente, tra quelli che vi proponiamo in questa carrellata. A forma di valigia di medie dimensioni e di un bel colore rosso granata, offre anche delle performance tutt’altro che trascurabili. Certo, non è adatto a chi, in un campeggio o in spiaggia, desidera passare il più possibile indisturbato, ma a dispetto di ciò è pur sempre un oggetto serio, e pur con soli 4 litri di carico è in grado di competere anche con prodotti dall’aspetto più austero. Lo produce un brand spagnolo specializzato in accessoristica per le vacanze e piccoli elettrodomestici trasportabili.

– Vamsluna MF-015

Una capacità di carico dichiarata di 7,5 litri (ma molto ben distribuiti) in un mini frigo che più compatto non si può. Tra le sue caratteristiche principali, deve essere necessariamente annoverata la resilienza: è adatto a qualsiasi tipo di situazione, dalla barca alla camera da letto, e non fa registrare cali di performance, neanche in condizioni critiche (avete presente quando dimenticate il mini frigo sotto il sole in spiaggia per ore, mentre siete in acqua?) o in assenza prolungata di ricarica. Lo produce un’azienda tedesca, misconosciuta – almeno dalle nostre parti – ma non per questo non affidabile.

– Roseinstein C3730-944

Altro apparecchio pensato espressamente per chi non ha timore di attirare l’attenzione. In questo caso, la vistosità dell’oggetto non è data dalla forma, che nella fattispecie riproduce fedelmente quella di un moderno frigorifero di dimensioni normali, bensì dallo sgargiante colore rosa shocking che ne caratterizza la carrozzeria, sportello compreso: solo la maniglia, di un opportuno color argento, sfugge a questa invasione di colori (anzi, colore) pastello. Ma al di là dei colori, questo mini frigo di appena 4 litri di capacità rappresenta una sintesi ottimale tra prestazioni, affidabilità e praticità d’uso. Pesa poco più di un’inezia (poco più di due chili), e può essere alloggiato anche nell’utilitaria più angusta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche