Misao e Fukumaru: un amore oltre la razza

Ambiente

Misao e Fukumaru: un amore oltre la razza

Misao e FukumaruQuella che sto per raccontarvi non è una semplice storia d’amore: è un legame, quello tra uomo ed animale, talmente puro e raro da commuovere un noto fotografo giapponese che lo ha documentato con degli scatti di vita quotidiana, condivisa tra una donna ed il suo micio. Lei è Misao, la nonna del noto fotografo nipponico Miyoko Ihara, un’arzilla ultraottantenne dai ricci capelli “brizzolati” e dal sorriso sempre stampato in volto; lui è Fukumaru, che in giapponese vuol dire “dio della fortuna”,ora gattone bianco trovato da cucciolo circa nove anni fa dalla nonnina indifeso e con un occhio malato.Da quel giorno i due non si sono mai più lasvciati, instaurando un legame tale che, in occasione del suo ottantacinquesimo compleanno la nonnina ha festeggiato con una torta a forma di muso di gatto e la sua “pelosa” metà al suo fianco.

1 / 4
1 / 4
scene di vita quotidiana di Fukumaru e la sua padrona
Fukumaru e nonna Misao fotografati da Ihara
nonna Misao e Fukumaru
Misao e Fukumaru

. Miyoko Ihara non ha voluto lasciar scappare l’occasione di mostrare al mondo questo rapporto d’amore e quotidianità e nel suo libro Misao the big mama and Fukumaru the cat ha documentato, con il piglio di un moderno antropologo e la sensibilità che solo una persona vicina,un nipote,può avere, tutti gli spostamenti e le attività dell’anziana e del suo felino,giorno e notte, dal lavoro nei campi al relax all’aria aperta, offrendo al lettore uno spaccato divertente, commovente e forse anacronistico, ma di sicuro impatto emozionale.

“Mia nonna e il suo gatto sono sempre insieme.

Questo è il book fotografico che cattura la vita quotidiana di mia nonna,Misao,impegnata nel lavoro nei campi con il suo gatto Fukumaru”. Questo è l’incipit del “photobook” di Ihara, che ha il preciso scopo di trasportare chiunque apra le sue pagine nel piccolo mondo di “big mama” Misao e del suo micio, che certamente non solo è fortunato, facendo fede al significato del suo nome,ma ha portato certamente fortuna e gioia nella vita della signora Misao.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche