Misterbianco, la gaffe del sindaco Di Guardo che offende l'Arma

Misterbianco, la gaffe del sindaco Di Guardo che offende l’Arma

News

Misterbianco, la gaffe del sindaco Di Guardo che offende l’Arma

Il sindaco di Misterbianco Di Guardo, durante lo svolgimento della seduta del consiglio comunale in seguito ad una controversia avuta con un consigliere comunale nel corso di un animato dibattito, avrebbe proferito per errore una frase che adesso sta facendo il giro del web. “A Misterbianco c’è una amministrazione di persone per bene, oneste, nei confronti dei quali i Sbirri non hanno cosa fare. Se ne devono andare i Sbirri, picchi i sbirri ci fanno schifo”.

Le parole sono state proferite verso il consigliere dell’opposizione Marcello Russo appartenente all’Arma dei Carabinieri per professione, e contengono espressioni gravemente lesive della reputazione dell’Arma. La gaffe del sindaco è stata diffusa nel contenuto e nelle immagini dalla stampa italiana, suscitando lo sconcerto da parte dei consiglieri presenti in aula, sia della maggioranza che dell’opposizione che adesso prendono le distanze dalle gravi offese proferite dal primo cittadino di Misterbianco.

“Sono molto amareggiato – ha dichiarato il consigliere Russo.

Queste parole mi fanno male: un conto è attaccarmi come esponente del Consiglio comunale e, un’altra, e farlo come Carabiniere, insultando così non solo me ma tutte le forze dell’ordine Si sa infatti – prosegue – che, dalle nostre parti, il termine “sbirri” è usato in modo dispregiativo nei confronti di chi indossa la divisa. Non è la prima volta, tra l’altro: già in passato il sindaco aveva avuto queste uscite infelici”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche