Modello ritenuta acconto prestazione occasionale COMMENTA  

Modello ritenuta acconto prestazione occasionale COMMENTA  

Dal momento che il lavoro per i giovani d’oggi è sempre più un miraggio, molti vengono pagati con ritenuta d’acconto per prestazione occasionale.

La prestazione occasionale non è altro che una collaborazione tra il lavoratore e il datore di lavoro che può riguardare qualche mese di lavoro o anche ore.


In questo tipo di rapporto, l’impiegato lavora per il datore di lavoro come se fosse un professionista, anche se non ha la partita IVA e collabora con il datore di lavoro per un periodo di tempo limitato e con un pagamento anch’esso limitato.


Nel momento del pagamento, il collaboratore riceve una ritenuta d’acconto, che è fornita dal datore di lavoro e che contiene alcune informazioni utili al lavoratore:
– la data in cui ha preso servizio
– la fine del rapporto di collaborazione
– il numero della ricevuta
– i dati del collaboratore, compreso il codice fiscale e altri dati che lo identificano
– i dati del datore, compreso anche la partita IVA
– l’attività, la descrizione e ciò che ha svolto
– l’importo del compenso loro
– l’importo della ritenuta d’acconto.


Se vuoi saperne di più, sappi che online sono molti i modelli che puoi trovare per farti una idea di che cosa si sta parlando.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*