Modena: via Cuttone, torna Bergodi COMMENTA  

Modena: via Cuttone, torna Bergodi COMMENTA  

Arriva il diciottesimo esonero in Serie B, forse il più “prevedibile”. A Modena torna infatti Cristiano Bergodi al posto di Agatino Cuttone. Lo ha comunicato ufficialmente la società emiliana con una nota nella serata di domenica in cui specifica che il “nuovo” allenatore, che torna con il suo staff, sarà presentato lunedì alle 13.30. Prima partita sabato al Braglia contro il Cittadella. Tutto come annunciato, quindi, dopo il ko di Gubbio ma soprattutto quindici giorni dopo il clamoroso ammutinamento dei giocatori che, smentite del caso a parte, avevano richiesto alla società l’allontanamento di Cuttone, con il quale il gruppo aveva denunciato di avere “gravi problemi a livello tecnico e di rapporti interpersonali”. Da quel momento, e nonostante il successivo 0-0 di Brescia, le cose si erano irrimediabilmente rotte in casa gialloblù ed anche la società, o comunque quella parte di essa che ha sempre difeso Cuttone (attaccato duramente anche dal ds Pari) ha dovuto arrendersi all’evidenza richiamando il tecnico romano, allontanato lo scorso 14 novembre all’indomani della sconfitta interna contro l’Empoli. Bergodi ha avuto la meglio su Gigi Apolloni e Roberto Cevoli.


La gestione Cuttone ha portato dodici punti in altrettante partite, una media di fatto identica a quella del primo Bergodi (quattordici punti in quindici gare): ma a convincere la società, ed in particolare Roberto Casari primo sponsor di Cuttone, sono state le ultime quattro partite in cui la squadra ha ottenuto solo due punti segnando appena una rete.

Si tratta comunque di una sconfitta per tutti, giocatori e società in testa: il gruppo è all’altezza della salvezza ma raggiungerla non sarà facile ed ora la palla passa interamente dalla parte dei calciatori.

I cui alibi sono finiti.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*