Molinette Torino: aumentano i casi di cancro per il sesso orale COMMENTA  

Molinette Torino: aumentano i casi di cancro per il sesso orale COMMENTA  

In occasione della Giornata nazionale della Prevenzione AOOI (Associazione Otorinolaringologi Opsedalieri Italiani) che si celebra domani, i medici lanciano l’allarme sull’aumento delle neoplasie del cavo orale. Questi tumori colpiscono soprattutto i fumatori e gli alcolisti, in genere più uomini che donne, nella fascia di età compresa tra i 50 e i 70 anni. Ma- avvertono i medici- c’è un altro fattore di rischio che viene spesso sottovalutato: il sesso orale.

Leggi anche: Vecchioni all’Università di Palermo attacca la Sicilia e i siciliani: ‘La vostra è un’isola di m….’


Una buona parte dei tumori otofaringei è causato dal Papilloma virus (HPV): ad essere colpiti da questa tipologia di tumore sono soprattutto i non fumatori  e non bevitori tra i 45 e i 55 anni, che abbiano però una vita sessuale promiscua e non regolare.

Leggi anche: Whatsapp: volete avere due o più profili sul vostro smartphone? ecco come fare

Negli Usa i dati sono allarmanti (è noto il caso dell’attore americano Michael Douglas), e purtroppo anche nel nostro Paese i casi sono in aumento. Presso l’ospedale “Le Molinette” di Torino domani, 11 Aprile 2015, sarà possibile effettuare visite preventive gratuite dei tumori del cavo orale, laringe e orofaringe, dalle ore 9 alle ore 12.

Leggi anche

Referendum costituzionale: si vota fino alle 23, ecco come
News

Referendum costituzionale: si vota fino alle 23, ecco come

Aperti regolarmente alle ore 7 di stamani i seggi per il referendum costituzionale: "Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione".   Il corpo elettorale, ripartito nei 7.998 Comuni e nelle 61.551 sezioni elettorali del territorio nazionale, è pari a 46.714.950 elettori, di cui 22.465.280 uomini e 24.249.670 donne. Lo scrutinio dei voti inizierà nella stessa giornata di oggi, subito dopo la chiusura delle votazioni alle ore 23. Si decide la sorte Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*