Molotov nella sede di Giovane Italia, sale la tensione per la commemorazione di Acca Larentia

News

Molotov nella sede di Giovane Italia, sale la tensione per la commemorazione di Acca Larentia

L’ultimo segnale arriva intorno alle 23 di ieri, quando una molotov è stata scagliata verso il portone della sede di Giovane Italia, la sezione giovanile del PDL, in via Paolo Paternostro 43. All’interno della sede alcuni giovani erano all’interno al momento dell’attacco incendiario, ma non si sono accorti di niente a causa del forte temporale che ha colpito ieri Palermo. A dare l’allarme infatti ci hanno pensato gli altri condomini che si sono accorti in tempo del fattaccio. Ecco la dichiarazione rilasciata dal presidente provinciale di Giovane Italia, Davide Gentile:

La nostra sede è stata più volte oggetto di attacchi e danneggiamenti. Solo poche settimane fa, durante un corteo promosso dagli studenti vicini al centro sociale Anomalia, alcuni ragazzi a volto coperto hanno imbrattato i muri della sede e lanciato pietre contro le finestre. Questo grave gesto è senza dubbio un salto di qualità dell’azione violenta della galassia antagonista di estrema sinistra.

La presenza in zona di alcune telecamere fa sperare nell’individuazione dei responsabili

saf
Il gesto è riconducibile alla commemorazione promossa da varie associazioni della destra cittadina nei confronti della strage di Acca Larentia del 1978, contestata dalle associazioni di sinistra. Un segnale di questa tensione crescente sono le scritte apparse sui muri di tutta la città, alcune delle quali fortemente intimidatorie

3 Commenti su Molotov nella sede di Giovane Italia, sale la tensione per la commemorazione di Acca Larentia

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Francesco Quartararo 665 Articoli
Dottore in Giornalismo per uffici stampa, blogger dal 2005, a breve giornalista pubblicista, si interessa di tutto. Ma anche di più. Lo trovate sempre in giro per Palermo.