Mondiali atletica, Fajdek vince il martello, festeggia e paga con la medaglia d’oro

News

Mondiali atletica, Fajdek vince il martello, festeggia e paga con la medaglia d’oro

Pawel Fajdek è un ragazzone di 26 anni che arriva dalla Polonia.
Un metro e ottantacinque centimetri e centoventi chilogrammi di peso, giusto quello che occorre per scagliare il martello più lontano di tutti gli altri, al termine dell’opportuna rotazione di partenza.
Fajdek, questo ragazzone, è l’atleta che ha vinto con pieno merito la medaglia d’oro nella gara, appunto, di lancio del martello ai mondiali di atletica 2015 in corso a Pechino.
Poi, come pare sempre giusto fare dopo aver raggiunto una vittoria che è costata così tanti sacrifici, è andato a festeggiare. Nello specifico, Fajdek non si è proprio tirato indietro, abbondando nel cibo e, ancor più, nell’alcool, tanto da combinarla grossa, come solo gli ubriachi riescono a fare.
Dopo i bagordi si è fatto riportare in albergo in taxi e, per pagare, ha utilizzato qualcosa che della moneta ha la forma e il materiale costituente, ma che una moneta non è per nulla: per quanto difficile da credere, il tassista si è visto consegnare da un ubriachissimo Pawel niente meno che la medaglia d’oro di campione mondiale.

Dal momento poi che, si sa, l’uomo è spesso debole e sempre furbo, il tassista si è tenuto il malloppo e Pawel, dopo aver realizzato appieno la fesseria commessa, ha dovuto contattare la polizia per rintracciare l’autista e farsi ridare il prezioso pagamento, restituito con non poche lamentele, pare.
Alla fine la medaglia è ritornata nelle mani del legittimo proprietario, mentre il tassista, si suppone, sarà stato pagato nel modo adeguato, che, per quanto confortevole e lunga possa essere stata la corsa in taxi offerta al campione polacco, di sicuro non vale una medaglia d’oro ai mondiali.

1 Trackback & Pingback

  1. Mondiali atletica, Fajdek vince il martello, festeggia e paga con la medaglia d’oro | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche