Mondiali scherma, Italia regina del fioretto COMMENTA  

Mondiali scherma, Italia regina del fioretto COMMENTA  

 

I mondiali di scherma di Mosca hanno avuto alti e bassi per la nostra nazionale. Qualche delusione, persino.

Di sicuro, però, si sono chiusi in modo trionfale.


Con l’arma in mano, gli azzurri sono sempre fra i migliori al mondo, figli di scuole che, fedeli alla tradizione, continuano a sfornare talenti eccezionali. Ma se c’è un’arma che più di altre rappresenta la scherma italiana, quell’arma, non c’è dubbio, è il fioretto.


Fioretto in pugno, l’Italia è andata a prendersi due ori nelle gare a squadre, maschile e femminile, vincendo le due finali, dove l’avversario era la Russia campionissima e padrona di casa.


Meglio di così, non si può, viene da dire.

Arianna Errigo, Elisa Di Francisca e Martina Batini (Valentina Vezzali riserva) le donne, Andrea Baldini, Andrea Cassarà, Giorgio Avola e Daniele Garozzo gli uomini, hanno stracciato la concorrenza nelle qualificazioni e rifilato una netta sconfitta (45 a 36 le donne, 45 a 38 gli uomini) agli avversari nel match conclusivo.

L'articolo prosegue subito dopo


Vittoria meritata e gloriosa, con il rammarico che la specialità non sarà in programma alle prossime Olimpiadi di Rio 2016.

Leggi anche

1 Trackback & Pingback

  1. Mondiali scherma, Italia regina del fioretto | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*