Montanari, vicesindaco Torino: ‘Non sarò a cortei contro G7’

Torino

Montanari, vicesindaco Torino: ‘Non sarò a cortei contro G7’

Guido Montanari

In corso a Torino le manifestazioni contro il G7, cortei ai quali non parteciperà il vicesindaco Guido Montanari: ecco le sue parole.

Torino ospita il G7 e la città ribolle. Ieri è andata avanti oltre la mezzanotte la Street Parade, il primo dei corti di protesta organizzati contro il celebre vertice dei ministri dell’economia. Circa un centinaio le persone che hanno sfilato per il quartiere San Salvario e sul lungo Po, fino a raggiungere la zona Vanchiglia. C’è stato inoltre, nel corso della manifestazione, un tentativo di raggiungere Piazza Carlina, ove soggiornano le delegazioni internazionali che partecipano al G7 ma, dopo una lunga trattativa con le forze dell’ordine, i dimostranti hanno ripreso il percorso previsto. Non sono mancati episodi di vandalismo, con due cassonetti rovesciati e uova lanciate contro la sede della Fondazione Agnelli e contro gli uffici della Cisl, Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori. Negli ultimi giorni ci sono state grandi polemiche che hanno coinvolto Guido Montanari, vicesindaco di Torino, circa la sua presenza e l’appoggio ai cortei di protesta in corso nel capoluogo del Piemonte.

E poco fa il membro della giunta del Movimento Cinque Stelle ha preso posizione sui fatti in corso.

Guido Montanari assente a cortei contro G7: le sue parole

Il vicesindaco di Torino ha commentato così, tramite la propria pagina personale di Facebook: “Sono sul treno per Jesi per partecipare oggi e domani ai convegno annuale sull’architettura eclettica, invitatato da mesi. Non potrò – afferma Montanari – partecipare alle iniziative di critica del G7. Faccio un appello agli organizzatori e ai partecipanti delle stesse a manifestare pacificamente e respingere ogni provocazione. La denuncia legittima dell’inutilita’ di tali riunioni e degli esiti nefasti di incontri internazionali che – prosegue il vicesindaco di Torino – servono soprattutto a concordare politiche contro i lavoratori e i popoli non deve essere macchiata da atti di violenza”.

Guido Montanari denuncia: “Sono state inventate frottole”

Prosegue l’assessore all’urbanistica, commentando anche le voci di critica al G7 da parte di esponenti della Giunta e di consiglieri della maggioranza: “Chi in questi giorni ha raccontato le espressioni di critica al G7 di esponenti della Giunta e di consiglieri della maggioranza come dimostrazioni di rotture o di fronde interne al governo della Città ha inventato frottole e non ha capito la differenza tra convinzioni individuali e responsabilità istituzionali, ben presenti a chi amministra questa città.

Un ringraziamento invece – conclude Guido Montanari – a tutti quanti si sono operati e si opereranno per garantire l’accessibilità della città a tutti e tutte, indipendente dalle proprie idee politiche”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche