MONTI COME ANDREOTTI E FORNERO COME MUSSOLINI: ecco cosa dichiarano

Roma

MONTI COME ANDREOTTI E FORNERO COME MUSSOLINI: ecco cosa dichiarano

Sconcertanti e dure da digerire le dichiarazioni del Capo del Governo e della Ministra del Welfare Fornero. Ogni giorno propongono concetti come pillole di saggezza degne del Duce e li traducono in azioni concrete, sfoderando la realissima politicizzazione di un Governo sempre meno tecnico.

L’arcigna Fornero, con una precisa accusa ai predecessori dichiara” Siamo stati chiamati per fare il lavoro sgradevole, mica per distribuire caramelle. Per questo bastavano i politici di prima” e aggiunge, in maniera sprezzante , tipica dell’arroganza di casta, frasi che in tempi passati erano state espresse con parole diverse da Mussolini. Il Duce sosteneva che gli Italiani fossero un popolo ingovernabile lei dice” Gli Italiani sono dei bambini ed il Parlamento è una fiera di paese“.Sarà pure vero, siamo del resto cresciuti apoliticamente a pane e Bim-bim-bam, sedotti dalla goliardia festosa del Drive-in e dalla tv spazzatura che il Nostro Stato ci ha propinato attraverso le reti pubbliche in aggiunta alle private del nostro caro ex presidente del consiglio Berlusconi( che oltretutto ha portato il sistema del bunga bunga in politica e nella vita reale come stile di vita).

Da Seul poi Monti cita una storica massima di Andreotti:”Meglio tirare a campare che tirare le cuoia” rovesciandola con “Noi non tiriamo a campare, se non ci volete ce ne andiamo”.

Infine conclude dicendo che “Se il paese ha dato scarsi segni di gradimento è stato nei confronti di altri protagonisti del processo politico, non nei confronti del Governo”

Bersani dignitosamente si oppone al ” prendere o lasciare”, ma oramai appare sempre più evidente l’intento di instaurare una sorta di dittatura tecnocratica che opera solo in favore dei mercati azionari e non si preoccupa minimamente dei cittadini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche