Monti non è a prova di spread

Economia

Monti non è a prova di spread

nullDall’irlandese Cown allo spagnolo Zapatero, dal portoghese Socates, al Greco Papandreu, per finire a Berlusconi. La crisi del debito sovrano sta falcidiando i capi dei governi dei paesi coinvolti. Poco importa se di destra o di sinistra, chi governa quando arriva la crisi ne paga le conseguenze. Il governo stenterà a fare le riforme: la crisi radicalizza elettorato e parlamento. Berlusconi aveva capito che solo l’Europa poteva salvarci e ha lasciato. Pronto a tornare in pista come eroe antieuro. Dopo una generica crisi finanziaria, il partito di maggioranza perde in media il 6 per cento dei consensi. A questo perdita si associa in genere una frammentazione del voto, sai nella coalizione di maggioranza sia in quella di minoranza, che rendi i governi meno stabili e le riforme più difficili.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

curriculum
Lavoro

Come creare un Curriculum vitae?

25 maggio 2017 di Notizie

Entrare nel mondo del lavoro comporta una serie di candidature tramite invio del Curriculum vitae. Proponiamo una breve guida con gli elementi importanti da inserire e consigli su come renderlo più appetibile fra le centinaia di candidature che chi offre un lavoro deve valutare.

Loading...