Monza: autodromo fantasma per il Catasto

Milano

Monza: autodromo fantasma per il Catasto

Alla luce di controlli effettuati dall’Agenzia del Territorio, sono 16 a Monza gli edifici “non dichiarati” e sono tutti localizzati nel Parco, e più dettagliatamente all’interno del circuito di Formula 1.

Per essere precisi, i permessi per le edificazioni avvenute negli anni sono stati rilasciati, ma i due Comuni proprietari dell’area (Monza e Milano) si sono dimenticati di accatastarle, mentre per Sias spa ( società dell’Aci Milano che gestisce l’Autodromo ed organizza il Gran Premio d’Italia ) si apre la questione tributaria sugli arretrati Ici: spetta infatti al concessionario l’onere di pagare i tributi sugli immobili , sia per gli edifici iscritti al Catasto, sia per quelli iscrivibili.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche