Moretti: critiche per la sua dichiarazione

Attualità

Moretti: critiche per la sua dichiarazione

Mauro Moretti, amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, qualche giorno fa aveva replicato alla possibile riduzione degli stipendi dei manager prevista dal Governo, affermando che nel caso venisse approvato lui andrebbe all’estero, dove verrebbe assunto a uno stipendio più adatto alla sua mansione.

La dichiarazione non è passata inosservata, prima tra tutti da parte del Ministro dei Trasporti Lupi, che freddamente lo ha invitato ad andarsene dall’Italia e ricercare un altro posto. Anche molti altri politici hanno detto la loro, mentre la segretaria della CGIL Camusso ha affermato che un tetto per gli stipendi dei manager dovrebbe essere imposto, aumentando contemporaneamente la retribuzione dei salari più bassi.Presentazione del treno Frecciarossa 1000

Nelle bacheche di Facebook e Twitter si possono invece trovare le offese più fantasiose verso l’amministratore Moretti da parte dei pendolari, le vittime di Trenitalia e delle sue tratte, i quali invitano l’ad a provare almeno una volta uno dei tanti treni della mattina, i più affollati in cui molti devono rimanere in piedi se non a terra, sempre in ritardo, con vagoni sporchi e a volte senza riscaldamento, il tutto a un prezzo esorbitante.

Critiche da tutti, insomma, per Moretti, che nel caso se ne andasse dall’Italia, non dispiacerebbe certo a nessuno.

di Alessandro Bovo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche