E’ morta Teresa Ann Savoy, la Lolita di Tinto Brass

Cinema

E’ morta Teresa Ann Savoy, la Lolita di Tinto Brass

E' morta Teresa Ann Savoy, la Lolita di Tinto Brass
E' morta Teresa Ann Savoy, la Lolita di Tinto Brass

Teresa Ann Savoy, la Lolita resa celebre dai film di Tinto Brass, è morta. Una attrice icona e simbolo degli anni Settanta.

Teresa Ann Savoy è stata una attrice di film erotici e sceneggiati, una grande attrice degli anni Settanta e Ottanta, una attrice che è morta a Milano all’età di 62 anni per via di un cancro che l’ha colpita. Era nata a Londra, ma il suo spirito indipendente la porta all’età di 16 anni ad abbandonare la capitale inglese per approcciarsi agli hippy di una zona in Sicilia. Si fa conoscere quando compare nella rivista Playboy.

Nel 1974, quando è ancora una ragazzina, debutta al cinema nel film di Lattuada, dal titolo Le farò da padre. Interpreta vari film e commedie, come Vizi privati e pubbliche virtù, Il cuore del tiranno. In questo periodo conosce anche il regista del cinema porno in Italia, ovvero Tinto Brass, con il quale recita in Salon Kitty e Caligola. Abbandona il cinema erotico per lavorare in altre pellicole, come La disubbidienza accanto a Stefania Sandrelli, tratto dal romanzo omonimo di Alberto Moravia. Si fa conoscere anche in televisione con La tigre è ancora viva e nelle varie fiction, come La certosa di Parma e Rose.

L’ultimo suo film è datato anni 2000 con il titolo La fabbrica del vapore di Pascucci. Da quel momento vive a Milano, dove è morta all’età di 62 anni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...